Agostino Barone commenta a caldo il campionato della Volalto.

(Antonio Luisè) –

 “E’ stato un anno splendido, l’ennesima stagione da incorniciare, l’ennesimo step di crescita della squadra, della società”.

Così il presidente della Volalto, Agostino Barone commenta a caldo il campionato della Volalto. La scalata alla promozione in A2 si è fermata, non l’entusiasmo dell’intero ambiente. La formazione di coach Monfreda si è dovuta arrendere alla Marianna Guerriero Arzano. Dopo aver sfiorato il colpaccio in gara uno, le volaltine davanti quasi 2000 spettatori si sono arrese anche in gara due. Un addio un po’amaro, ma sportivamente bisogna riconoscere la superiorità della Marianna Guerriero Arzano capace di battere le casertane quattro volte su quattro in questa stagione.

“ Applausi per tutte – prosegue il presidente  – di più non si poteva fare.  Arzano si è dimostrato più forte. Certo, avessimo fatto il colpaccio in gara uno, oggi forse ci staremmo preparando alla finalissima per la serie A2. Permettetemi un ringraziamento speciale per i nostri tifosi. Bellissimo giocare in un impianto gremito in ogni ordine di posti. Ringrazio ad uno a uno tutti i presenti.”. 

L’eliminazione, quindi, non macchia di un millimetro la splendida annata delle rosanero.

“ Assolutamente – conferma il massimo dirigente rosanero –  siamo partiti per una tranquilla permanenza nella categoria. Sin dai primi incontri abbiamo dato spettacolo. Per diverse giornate siamo state in testa alla classifica e non mancano rimpianti per alcuni punti persi”. Ben presto si è capito, quindi, che la salvezza non era argomento che avrebbe riguardato la Codere. Più nobili e importanti erano i traguardi da raggiungere.

“Oggettivamente e senza peccare di presunzione – prosegue Barone –  con la forza dei risultati, del lavoro e della programmazione abbiamo capito subito che il torneo poteva riservarci grandi soddisfazioni. Così, con un budget non faraonico ed una rosa giovane e per buona parte neofita a queste latitudini, la squadra è arrivata terza e disputato degli eccellenti play off. Il nostro sogno – conclude Barone – non finisce qui. Il nostro sogno continua”.

Per ora è presto parlare di programmi tecnici, mercato ed altre cose simili. Ieri sera( martedì 28) l’intera società si è ritrovata presso il ristorante La Fazenda a San Nicola La Strada. Oggi è il tempo dei ringraziamenti, oggi è il tempo di festeggiare queste dodici ragazze, tecnici, dirigenti, medici che tanto onore hanno dato al club e tanta pubblicità positiva hanno fatto alla nostra città. Oggi, come sempre, è standing ovation per la Codere Volalto Caserta.

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *