APPELLO AL COMMISSARIO NICOLÒ DI SPERANZA PER CASERTA E L’ALTRA EUROPA. BASTA CON I “BOTTI” DI CAPODANNO NEL RISPETTO DELLA SALUTE E DELL’AMBIENTE

Speranza per caserta

 

Il candidato sindaco Francesco Apperti, insieme a tutti gli attivisti dei movimenti di Speranza per Caserta e L’Altra Europa, chiedono al Commissario Nicolò di valutare le criticità del prossimo Capodanno, in materia di vendita ed utilizzo dei fuochi pirotecnici.
L’appello fatto al commissario vuole essere principalmente un richiamo alle istituzioni e, allo stesso tempo, un invito alla responsabilità di tutti i cittadini che saranno presenti in città per le festività, affinché non diventi necessaria alcuna ordinanza.
Le cause che spingono da anni verso questo contrasto alla “tradizione” partono, in primis, dalla crescita della coscienza rispetto ai rischi per la salute e l’incolumità delle persone, spesso giovanissime, che maneggiano i “botti”, ostentati su bancarelle alla stregua degli spot sulle slot machine; altro importante motivo di contrasto riguarda le reazioni che le forti e ripetute esplosioni provocano negli animali, in particolare quelli “di compagnia” come cani, gatti e gli uccelli, tra i quali non sono rari i decessi causati da infarto – la Lega Anti Vivisezione stima in almeno 5000 gli animali morti ogni capodanno -, e che costringono gli animali stessi ed i loro padroni a vivere quelle ore con terrore e preoccupazioni. Senza voler considerare il disturbo alla quiete degli anziani e degli ammalati, come anche il degrado ambientale prodotto dall’inquinamento da fumo e dai rifiuti ingombranti generati, con il conseguente lavoro inutile a carico degli addetti.
“Tutto questo, per cosa? Per perpetrare un’usanza ormai obsoleta e retrograda? “
Da anni, in tutto il mondo, numerose associazioni chiedono uno stop deciso all’abuso. Anche nella nostra città, dove segnaliamo l’iniziativa “Boicotta la botta” da parte dell’associazione “Ciò che Vedo in Città”. Da nord a sud le ordinanze delle Amministrazioni Comunali che tentano di sensibilizzare i cittadini aumentano come ad esempio l’esperienza del Comune di Lecce dove, nel 2013, l’Amministrazione oltre a vietare l’esplosione di petardi, promosse la vendita di lanterne luminose per un capodanno “silenzioso e magico”, destinando il ricavato alla Croce Rossa Italiana.
Il Movimento Speranza per Caserta, dal 2012 ogni mese di dicembre, ha sollecitato l’Amministrazione in carica con interrogazioni, appelli e comunicati, senza alcun risultato. Ed anche quest’anno lanciano alla città di Caserta, e al suo commissario, un accorato appello, chiedendo provvedimenti volti, non solo ad intensificare il contrasto alla vendita di prodotti illegali, ma anche a vietare del tutto l’utilizzo di prodotti pirotecnici esplosivi durante la notte tra il 31 dicembre ed il 01 gennaio

Cordiali saluti
Emanuele Repola
Resp. Ufficio stampa per
Speranza per Caserta
L’Altra Europa Caserta
+39 331 9495 357
press@speranzapercaserta.it

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *