ARRIVA L’ESERCITO PER CONTROLLARE CHI NON RISPETTA LE NORME RESTRITTIVE.

 

DI DINO MANZO

Capua21/03/2020Mentre ieri è stato l’ultimo giorno della stagione inverno ,per il Corona virus ,purtroppo stando ai dati a livello nazionale ,risulta essere il primo  dei famosi 7 giorni nei quali si dovrebbe giungere al  picco massimo della diffusione dell’epidemia  .Vorremo tanto essere smentiti, ma i dati   trasmessi dai tg che sono simili ad un vero bollettino di guerra, ci portano a riflettere intensamente su questa terribile sventura che si è abbattuta sull’intero territorio mondiale ponendoci al primo posto con circa quarantamila contagi, di  cui circa ventimila in isolamento ,oltre quattromila decessi di cui 627 morti nella giornata odierna che risulta essere il numero più  alto in una sola giornata.Il dato confortevole potrebbe Essere quello dei guariti Che superano i cinquemila .Negli ospedali l’intero staff medico  lotta contro il tempo per salvare vite umane  .il racconto di una donna che ha perso il papa’ senza potergli dare l’ultimo saluto e senza poter abbracciare i propri congiunti, ci ha particolarmente colpiti  .Intanto è stato dato l’ok per l’utilizzo dell’esercito in supporto alle forze dell’ordine già operanti dall’inizio di questa maledetta epidemia ,che non lascia sperare in una soluzione a breve tempo. A tal proposito abbiamo sentito il parere di alcuni autorevoli esponenti nel mondo scientifico sanitario  i quali quasi all’unanimità  raccomandano ai politici ,in modo particolare quelli non al governo di smetterla di litigare ed evitare di parlare tanto ed inutilmente ,ma unire tutte le forze per meglio combattere questo nemico invisibile .Chiudiamo questo scritto con una nostra riflessione .Ma è  mai possibile che si è dovuto ricorrere al supporto dell’esercito per controllare quelle persone cocciute che incurante del mortale pericolo continuano a non rispettare le norme emanate dal governo.?Il comportamento di queste persone è intollerabile a tal punto di indurre il governatore della Campania di  poter avvalersi  della benemerito munita di lanciafiamme  .Ascoltate il nostro ennesimo appello.RESTATE A CASA USCITE SOLO IN CASI ESTREMI.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *