BATTELLO ALIMENTATO CON PLASTICHE RACCOLTE IN MARE E TRASFORMATE IN CARBURANTE

bernard

BATTELLO ALIMENTATO CON PLASTICHE RACCOLTE IN MARE E TRASFORMATE IN CARBURANTE

AL FORUM POLIECO L’IDEATORE DI “PLASTIC ODISSEY”

Un battello alimentato dalla plastica raccolta in mare e trasformata in carburante. Il progetto “Plastic Odissey”, nato dall’idea di un team di giovanni ragazzi francesi, è stato presentato al Forum internazionale Polieco, ad Ischia. Simon Bernard, ingegnere di appena 25 anni e leader della spedizione che toccherà vari punti del pianeta, ha spiegato il funzionamento del laboratorio di riciclaggio in grado di trasformare i rifiuti di plastica in carburante navale.

L’impianto di bordo schiaccia la plastica per ridurre i fiocchi di circa 5 mm che vengono riscaldati a 420 ° C in assenza d’ossigeno per romperne le molecole e trasformarli in gas. Quindi arriva la fase di distillazione.

La novità è nelle dimensioni del pirolizzatore, che ha le dimensioni di un container marittimo trasportabile e costi di poche migliaia di euro. Bernard, ad Ischia, ha annunciato che la sua idea potrà essere replicabile, perché l’obiettivo è dimostrare che “si tratta di un modello economicamente sostenibile”.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *