BENE PICIERNO SU DE LUCA, IL PD BATTA UN COLPO.

camilla-sgambato-deputato-pd

 

 

“Brava Pina Picierno! Apprezzo il tuo coraggio!

Benvenuta nel club degli imbecilli!

Trovo veramente surreale, però, che la segreteria di Martina taccia. Così come la segreteria del Pd campano. Niente. Zero. Mutismo imbarazzante. Cosa pensano Assunta Tartaglione, Gennaro Migliore, Paolo Siani e Valeria Valente?

Per non parlare della sottomissione masochista dei consiglieri regionali.

Sai cosa penso? Un PD che non prende posizione, queste offese di De Luca se le merita tutte.

Ma anche Matteo Renzi che legittimamente parla su tutto, sulla vicenda Vincenzo De Luca cosa dice?

Te lo dico io perché non parla.

Voleva usare il lanciafiamme in Campania, poi invece fu sostenuto al congresso contro Andrea Orlando proprio da quella casta che voleva rottamare. Quello stesso Renzi che per il 4 marzo stiló le liste, all’insegna dell’epurazione delle minoranze, imponendo Piero De Luca a Caserta e Valeria Fedeli per la quota rosa (e tutti sanno perché), per non parlare di Casini a Bologna, del trattamento riservato a Gianni Cuperlo, a me, o ad Andrea Martella, o a Marco Sarracino? E quello che ha combinato in Liguria? E le pluricandidature femminili?

Perché almeno adesso non parla?

Possibile che soltanto Andrea Orlando abbia sempre risposto a De Luca?

Pina, se non recuperiamo un briciolo di dignità il Partito Democratico è morto.

Io spero soltanto che avremo un congresso serio, fondativo di un partito che ritrovi la propria identità”.

Lo dichiara Camilla Sgambato, componente della direzione nazionale del Pd, a commento della intervista rilasciata stamani dall’europarlamentare Pina Picierno al quotidiano La Repubblica sull’episodio anti-immigrati che ha visto protagonista, nei giorni, il Governatore della Campania Vincenzo De Luca.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *