Cancello ed Arnone, il Ministro Matteoli risponde alla nostra lettera

                                     

planimetria aeroporto Grazzanise

 

Alcuni giorni fa avevamo scritto un articolo sull’Aeroporto di Grazzanise in cui facevamo presente di aver scritto al Ministro Matteoli per conoscere il destino di questo importantissimo progetto che corre sulla stampa da anni senza mai prendere il volo.

Avevamo riportato alcuni dati a dimostrazione dell’importanza di costruire un aeroporto che avrebbe portato un sviluppo socio economico del nostro territorio che versa ora più che mai in uno stato di abbandono mai verificatosi fino ad oggi. Riportiamo una parte di quanto scritto nella lettera:” La costruzione dell’Aeroporto di Grazzanise ci avrebbe portato quel rilancio economico di cui ha bisogno il nostro territorio per creare occupazione utile allo scopo predetto. Sono anni che aspettiamo, ma dopo la Giunta Rastrelli tutto ha rallentato il percorso anche se ogni tanto da convegni ed articoli di stampa danno per certo l’inizio dei lavori………Ho scritto a tutte le autorità sul territorio, ma nessuna risposta. Sconfiggiamo anche le organizzazioni malavitose, ma se non diamo lavoro che speranza hanno i nostri giovani? Mi rimetto a Voi per avere un chiarimento su questo argomento che ha una storia di circa 50 anni. Possiamo veramente sperare o dobbiamo rassegnarci? Anche gli ultimi Governi non si sono mai pronunciati in merito. Aspetto fiducioso una Vs. risposta che spero che possa essere positiva e se negativa ci rassegneremo al nostro disgraziato destino”.A questa lettera in data 24/12/09 abbiamo avuto una risposta dal Capo della Segreteria tecnica del Ministro a firma del Dott.Emilio Brogi che recita:” Egregio Rag. Branco il Sig. Ministro ha ricevuto la sua lettera del 23/10/09, nella quale chiedeva chiarimenti in merito all’annoso problema dell’Aeroporto di Grazzanise. Le comunico che da notizie pervenuteci dagli Uffici competenti, risulta che il 16 luglio 2009 è stato finalmente siglato l’Atto di Intesa preliminare tra ENAC e la Società GE.S.A.C. alla quale è stata affidata la realizzazione e gestione del suddetto aeroporto”. Questa lettera è stata anche consegnata al Sindaco Emerito affinchè possa approfondire il contenuto della stessa presso le autorità regionali preposte al procedimento per la realizzazione dello scalo. Speriamo che anche gli altri Sindaci interessati possano prendere più a cuore questo progetto per il rilancio di questo martoriato territorio che ha bisogno di lavoro e legalità.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *