CANCELLO ED ARNONE INCONTRO PUBBLICO SUL NUOVO P.U.C.

Sindaco Emerito

CS

Si è tenuto alle 19.00 del 4 Novembre l’incontro voluto dall’amministrazione Emerito con i cittadini per calmierare le voci secondo il quale il nuovo PUC, in fase di adozione, riservasse cubatura utile solo alle zone lottizzate a discapito della zone B e C che rimanevano a bocca asciutta.

Ha introdotto i lavori il Sindaco Emerito con un escursus sulle norme e sulle scelte che hanno portato alla stesura dell’attuale documento urbanistico per poi cedere il passo all’architetto Geppino Peluso, redattore del contestato piano.

Forte presenza dei partiti politici a fronte dell’assenza pressocchè totale di tutti i tecnici che agiscono sul territorio e che vivono dei contenuti di un documento che ridisegnerà l’aspetto urbanistico del paese nei decenni a venire.

Alla introduzione dell’architetto Peluso è seguita una fitta requisitoria del Partito Democratico presente in forza all’incontro.

Il segretario Chierchia ed il geometra Umberto Manzo hanno incalzato l’architetto chiedendo chiarimenti sulla zonizzazione, sulla correlazione fra le lottizzazioni e le aree B e C del territorio.

E’ intervenuto per Fratelli D’Italia il geometra Francesco di Pasquale auspicando una variazione dell’assetto territoriale in favore dei cittadini maggiormente danneggiati dal nuovo assetto urbanistico comunale.

Incisivi anche gli interventi del geom. Mariano Pannone, tecnico del Comune di Castelvolturno, che in questa sede interveniva in veste del tutto privata.

Esauriti gli interventi e chiarita la non interferenza delle nuove lottizzazioni sulla cubatura praticamente nulla della zona B, il segretario del PD Giuseppe Chierchia, richiamando la vetustà di alcune scelte risalenti ad un PRG vecchio ormai di quarant’anni, ha chiesto la revisione degli indici, agendo, ove possibile, in danno di altre scelte ancora modificabili.

Accolta con clamore ed approvazione la proposta del primo cittadino di ridurre percentualmente le quote della lottizzazione “La Fenice” insistente in Arnone zona stazione, in favore di un aumento della cubatura riservata alla zona B (che rammentiamo essere 0 ndr).

Il segretario PD ha espresso profonda soddisfazione per il risultato ottenuto che permetterà la costruzione in zona B di più di 150 mq su un lotto di 500.

Ora la parola passa alla Provincia che dovrà approvare la variazione.

Incontro finale fissato quindi ad una decina di giorni e comunque antecedente alla data ultima prevista per le osservazioni, fissata all’8 Dicembre 2016.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *