CAPUA RIPARTE CON LA CULTURA

CapuaPiazza_dei_Giudici3-701x356

 

Nonostante la latitanza del sindaco e la logorante crisi amministrativa, in queste settimane la città di Capua è animata da una ricchezza di eventi ed iniziative civili  e culturali. Grazie alla vivacità e creatività della rete di associazioni del terzo settore, si registra una ripresa con una sorta di rinascita socio-culturale. Ne sono testimonianza i tanti eventi di questo fine settimana. Mentre continua la stagione dei concerti nel Museo Campano del ciclo “Suoni e luoghi d’arte” (organizzati dall’associazione A. Iervolino e dalla Provincia di Caserta), vi sarà l’arrivo in città del “treno storico” proveniente da Napoli. I turisti e visitatori potranno conoscere  ed ammirare i luoghi simbolo di una storia millenaria, grazie alla guida sapiente dei volontari “Aperti per voi” del TCI e della Pro Loco: dalle ricche sale espositive del Museo Campano e di quello Diocesano alle chiese longobarde, dal Placito Capuano alla maestosa Chiesa dell’Annunziata, insieme a tanti altri siti storici ed artistici (a volte inaccessibili, come il Castello di Carlo V e spesso in stato di abbandono). Nella accogliente Piazza dei Giudici vi saranno i contadini ed i produttori delle eccellenze enogastronomiche del territorio, con gli stand e le esposizioni organizzate dalla CIA e da Terra Felix. Nella mattinata di sabato nel Palazzo Fazio sede di Capuanova vi sarà la conferenza stampa per presentare la nuova stagione teatrale. La mattinata di domenica sarà caratterizzata da un evento rivolto ai bambini con il fantastico mondo di Harry Potter, che si svolgerà tra le vie cittadine ed i cortili di palazzo Antignano.                                                                                                                Nel contempo alle ore 10.00 nella prestigiosa Sala Liani del Museo Campano si svolgerà il primo di una serie di concerti in omaggio alle Matres Matutae, con l’esibizione di una giovane cantautrice di origini Capuane Jen V Blossom, già nota a livello internazionale, accompagnata da un percussionista. Lo spettacolo sarà rivolto in particolare ad un pubblico giovanile con contaminazioni di musiche classiche napoletane e repertorio jazz. Di pomeriggio alle ore 18,45 a palazzo Fazio vi sarà la terza puntata  del Festival Laboratorio dell’Accademia Palasciania con una lezione-spettacolo intitolata “Imperium amoris”. In questa fase va evidenziata anche la ripresa delle attività del Circolo dei Lettori di Giuseppe Bellone. Come pure si segnalano altre iniziative promosse dalla Pro Loco, da Capuanova, da Capua Sacra e dal altre associazioni cittadine (da Aliante ad Apollon, da Slow Food a Block Notes, da Archeoclub al Rotary).                                 In questo scenario come rete delle Piazze del Sapere ed altre associazioni si colloca la decisione – assunta in collaborazione con la nuova Presidenza del CdA del Museo  – di costituire Gli Amici del Museo Campano, sul modello delle più avanzate buone pratiche realizzate a livello europeo e nazionale, per la sua piena valorizzazione e fruibilità. Forse è ancora presto per parlare di un “nuovo rinascimento capuano”, ma possiamo dire di essere sulla buona strada. Quello che manca è una guida adeguata per il governo della città.

Pasquale Iorio                                   

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *