CASERTA. ANCHE IL NCD AL TAVOLO DEI CESPUGLI DEL CENTRO SINISTRA DI DOMANI SERA. INTANTO CIRCOLA CON INSISTENZA IL NOME DI LUCIA ESPOSITO COME CANDIDATO SINDACO.

app_full_proxy

BY GIOVANNA PAOLINO

E’ previsto per domani sera , alle ore 18,30, il tavolo interpartitico del centro sinistra convocato dal Senatore Franco Mirabelli, Commissario del Pd Provinciale, al quale sono stati invitati tutti gli alleati del Pd .Il successivo passaggio sarebbe la svolgimento della assemblea Pd convocata dal Commissario Mirabelli per mercoledi’ 30 marzo.

All’ordine del giorno : la individuazione di un candidato Sindaco per la citta’ di Caserta in grado di esprimere una sintesi condivisa fra le varie anime del partito. Qualora non si riesca a trovare una sintesi fra le varie anime del Pd e dell’intero centro- sinistra , il Commissario Mirabelli dovrebbe indire le primarie , fissate entro il prossimo 3 aprile, sulle quali grava la ” ingombrante candidatura” di Carlo Marino.

La novita’ importante e’ un ‘altra: circola sempre piu’ insistente il nome di Lucia Esposito come candidato Sindaco Pd per la citta’ di Caserta.

Ma procediamo con ordine.

Al summit di domani sera sono stati invitati Udc , Centro Democratico, Scelta Civica, Terra Libera, Verdi, Associazione Socialisti Democratici, Psi.

Al tavolo partecipera’ anche il Ncd con Pietro Riello e Pasquale Antonucci, smentendo le recenti notizie secondo cui Pietro Riello sarebbe disposto a sostenere il Nuovo Psi di Pasquale Napoletano, e, dunque , il centro destra.

Il tavolo avrebbe dovuto svolgersi a Napoli, secondo le richieste formulate dall’Udc di Angelo Consoli , con Marco Lugni, e dalla Associazione Socialisti Democratici di Mimmo Dell’Aquila, che ha , quest’ultima ,come suo ispiratore il Consigliere Regionale Gennaro Oliviero. L’ Udc e e Associazione Socialisti Democratici hanno sempre sostenuto che il tavolo di concertazione del centro sinistra avrebbe dovuto avere una valenza regionale per una equa ponderazione delle candidature del centro sinistra anche alla luce dei consensi riportati da Vincenzo De Luca alle regionali 2015.

Sta di fatto che non sara’ cosi’. Il tavolo si svolgera’ a Caserta e , ancora una volta, Udc e Associazione Socialisti Democratici sosterranno la candidatura dell’Avvocato Chicco Ceceri, supportata dalla famiglia Marzo.

Dall’altro lato vi e’ il fronte di Centro, Democratico con Pino Riccio e Alessandro Zannini, di Scelta Civica con Antonio De Pandis, di Terra Libera con Vincenzo Girfatti, del Psi con Francesco Brancaccio, e dei Verdi . Molti di questi partiti e movimenti, direttamente o indirettamente, hanno dichiarato il proprio sostegno alla candidatura di Carlo Marino come Sindaco di Caserta, candidatura che l’area Rifare l’Italia , guidata da Rosaria Capacchione, e l’area Laboratorio Democratico di Gianni Pittella escludono in modo categorico.

Al summit , dunque, partecipera’ anche il Ncd, che fino ad oggi non ha mai preso parte al tavolo interpartitico del centro sinistra.

Pietro Riello e Pasquale Antonucci dichiarano che il loro ingresso al tavolo ha solo un valore interlocutorio . In realta’ , secondo indiscrezioni, il Ncd potrebbe aderire al tavolo e , quindi, sostenere il Pd ,solo se il candidato della coalizione fosse Carlo Marino .

Insomma, il nodo rimane e diventa ancora piu’ problematico alla luce di rumors cittadini secondo i quali sarebbero pronte a sostenere l’Avvocato liste civiche supportate dalla famiglia Luserta, da sempre schierata nell’area del centro destra , con le candidature , fra gli altri, di Mario D’Anna e di una nota esponente dell’ambientalismo casertano, traslocata , a quanto pare, dal centro destra al centro sinistra.

La candidatura di Lucia Esposito, attualmente Presidente del Tavolo del Partenariato Economico e Sociale della Campania, potrebbe risolvere in modo egregio il problema delle primarie e il problema di Carlo Marino.

Lucia Esposito, vicina al Presidente Enzo De Luca, e’ un personaggio di spicco dell’area Lab Dem, nella quale gravita anche Enzo Battarra, che , in un primo momento si era candidato alle primarie Pd, e poi, come si ricordera’, aveva sospeso la sua candidatura insieme con Enrico Tresca e con Andrea Boccagna.

Nei giorni scorsi sono circolati con insistenza i nomi di Rosaria Capacchione e di Gianluigi Traettino, mentre Lucia Esposito, di San Nicola La Strada, ha sempre dichiarato di non essere disponibile ad una candidatura come sindaco di Caserta.

Va detto, pero’, che il curriculum della Esposito parla in modo inequivocabile: prima non eletta al Senato alle politiche del 2013, prima non eletta alla Regione Campania nel 2015.

Insomma , un pacchetto di preferenze di cui il Commissario Mirabelli e il partito, oltre che gli alleati, dovranno prima o poi tenere conto nella designazione del Sindaco di Caserta.

Altri rumors pasquali riguardano Carlo Marino. Secondo alcune indiscrezioni, per indurlo a mettere da parte il suo ” pluralistico esercito” , gli sarebbe stato offerto un importante incarico a livello romano, base di decollo per la tanto agognata candidatura alle politiche 2018. Ma tant’e’ !!!

Non ci resta che attendere gli sviluppi di domani sera anche se Marco Lugni , Coordinatore Cittadino Udc, con scetticismo, anticipa: ” Ancora una volta non si arrivera’ ad una soluzione condivisa”.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *