CASERTA .ASSEMBLEA CITTADINA PD : IL COMMISSARIO MIRABELLI CHIEDE IL MANDATO PER UN CANDIDATO UNITARIO. ROSARIA CAPACCHIONE POTREBBE ESSERE IL NOME CONDIVISO.

Capacchione

BY GIOVANNA PAOLINO

Si sta svolgendo in questo momento , nella sede di Via Maielli, l’assemblea cittadina del Pd Caserta. Il Commissario Provinciale del partito Senatore Franco Mirabelli chiede il mandato per un candidato unitario che sia in grado di esprimere una sintesi condivisa.

Sul tavolo , dunque, anche il rinvio di ulteriori primarie. All’assemblea e’ presente anche il Consigliere Regionale Gennaro Oliviero. Segno , dunque, di una possibile riconciliazione fra Gennaro Oliviero e il partito che, attraverso soprattutto Pina Picierno, in occasione delle amministrative 2016, aveva preso le distanze e aveva bocciato la linea Oliviero dichiarando inammissibile presentare o supportare alle primarie ex amministratori del centro-destra .

L’incontro di questa sera , al quale sono presenti anche i quattro candidati o ex candidati alle primarie, ovvero Enrico Tresca, Carlo Marino, Enzo Battarra e Andrea Boccagna, e’ principalmente un incontro avente carattere interlocutorio.

Il Pd Caserta sta esaminando tutte le angolature di questa vicenda politica nella quale e’ inciampato: tra i vari punti anche i rapporti con gli alleati del centro-sinistra che hanno consentito l’elezione di Vincenzo De Luca come Presidente della Regione Campania.

A questo punto si tratta di verificare se i quattro candidati siano davvero convinti di compiere l’ormai famoso passo indietro.

Sta di fatto che da qualche giorno in citta’ circola il nome della Senatrice Rosaria Capacchione come possibile candidato Sindaco Pd della citta’ di Caserta. Un nome istituzionale che sarebbe condiviso non soltanto dall’area Rifare l’Italia ma anche da Lab Dem e che metterebbe fine alle lotte intestine all’interno del partito.

Da tempo Rosaria Capacchione sta portando avanti una dura battaglia contro l’altra parte del Pd casertano rappresentato da Stefano Graziano e dalla famiglia Stellato-Sgambato. Una battaglia che , partita dalle vicende Asi, ha costretto Raffaele Vitale a dimettersi come Segretario Provinciale e ad ottenere il Commissariamento del partito.

La presenza di Franco Mirabelli a Caserta e’ stata fortemente voluta proprio da Rosaria Capacchione.

Rimane il punto Carlo Marino che , ormai , reclutato il suo esercito elettorale, potrebbe avere serie perplessita’ a ritirarsi dalla candidatura a Sindaco di Caserta.

Secondo indiscrezioni all’Avvocato sarebbe stato promessa, in cambio del sostegno a Rosaria Capacchione, la candidatura alle politiche del 2018.

La notte, comunque, e’ ancora lunga.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *