CASERTA – Costagliola (Terra Nostra), questione rifiuti incombe da 17 anni ma nulla è cambiato e nulla cambierà

 

sepe

Nunzio De Pinto

“La questione rifiuti incombe da 17 anni sulla Campania, come dice il vescovo di Napoli, e nulla cambia  per le condizioni di sofferenza del territorio”. È quanto afferma con assoluta certezza Pasquale COSTAGLIOLA, Presidente dell’Associazione Ambientalista “Terra Nostra”, da anni impegnato sul versante dell’ambiente e del territorio non solo casertano. “Caserta” – ha aggiunto – “come è conclamato, subisce in prima battuta le crisi apocalittiche del capoluogo di regione, Napoli, tanto che le nostre stracolme discariche sono sempre nel mirino dei compattatori napoletani. Ma, come Caserta” – ha aggiunto ironico Costagliola – “non ci facciamo mancare del nostro nella emergenza rifiuti. Così traspare che mentre altri scaricano la munnezza dalle nostre parti, Caserta si prepara con delibera provinciale a trasportare i suoi rifiuti addirittura all’estero. Un fatto che la dice lunga sulla nostra capacità di smaltire i nostri residui urbani e non. Le cifre sulla differenziata, indicate per circa il 50%” – ha sottolineato l’esponente ambientalista – “sono delle fandonie ovvero un falso storico se non ideologico.  La raccolta cosidetta porta a porta è un lenzuolo corto che copre uno scenario a dir poco inquietante che tutti tendono a nascondere. In realtà l’unica cosa di cui si è diventati maestri alle nostre latitudini è l’arte delle chiacchiere. Una continua logorrea sulle questioni ambientali viene esercitata senza alcun seguito reale da parte dei politici nostrani. Vogliamo ricordare” – ha, infine concluso Costagliola – “che mentre la raccolta differenziata è una mezza farsa, nessun impianto è sorto all’orizzonte, né per il compostaggio né per la dissoluzione dei rifiuti. Tutto questo depone per prossimi ed apocalittici scenari al di là del disastro conclamato delle nostre falde, dei nostri campi  e della nostra aria quotidianamente inquinata”. Insomma, per dirla tutta, non sappiamo di che morte ‘amma murire”.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *