CASERTA E OLBIA, QUASI MAI RIVALI QUALSIASI.

mm

Ogni volta che si sfidano la posta in palio è sempre qualcosa in più della ” semplice” vittoria. La storia recente di questi club ci racconta, infatti, che sono state avversarie nei play off promozione in A2, che hanno rivaleggiato per la permanenza nel secondo campionato nazionale, ma anche per conquistare una poltrona nella post season promozione in A1 e, in questo torneo, eccole nuovamente rivali. Golden Tulip VolAlto Caserta- Golem Entu Olbia. Seconda giornata di ritorno della Samsung Galaxy Volley Cup.
I punti in palio, stavolta valgono doppio. Esordio in panchina per coach Monfreda.

” Come detto in settimana, ritornare a guidare la VolAlto proprio sfidando Olbia fa un certo effetto. Lo sport a volte sa regalarti storie affascinanti. Come l’ultima volta, anche domenica il match con le sarde avrà un grande valore in chiave salvezza. E’ uno scontro diretto che dobbiamo far nostro. Siamo divisi da soli tre punti e va da se che un successo significherebbe aggancio in classifica”.
La formazione sarda è reduce da dieci ko consecutivi. Domenica recupera Nikolett Soos la palleggiatrice Natasha Spinello: “Come per Caserta– sostiene il tecnico Pasqualino Giangrossi – anche per noi il successo è importantissimo. Dovremo scendere in campo concentrate e aggressive per portare a casa i tre punti. Caserta è una squadra che, nonostante le difficoltà, ha saputo trovare una quadratura interessante dal punto di vista del gioco. Sarà cruciale prestare attenzione alla fase muro difesa per riuscire a tornare a casa con una vittoria“.
La VolAlto da parte sua, salvo la sconfitta contro la Battistelli San Giovanni in Marignano , viene da prestazioni molto incoraggianti, a Monfreda il compito di guidarla adesso verso la vittoria.
“Da martedì abbiamo cominciato a studiare le nostre rivali – prosegue il coach delle dragonesse –  Ora occorrerà esser bravi a trasferire sul campo quanto appreso in allenamento, ma dobbiamo rimanere tranquilli, la serenità d’animo unità ad una grande determinazione devono essere i principali strumenti a cui attingere per cambiare o provare a cambiare la storia di questa stagione”.
Ritmi alti, battuta , correlazione muro difesa, ma anche sfruttare al massimo le sue bocche da fuoco. Questa potrebbe essere la ricetta vincente.

” Il nostro compito è riuscire a sfruttare al massimo le potenzialità di Denysova e Cvetnic e, parimenti, riuscire a mantenere una costanza di rendimento per tutta la durata della sfida soprattutto in ricezione. Inutile fare proponimenti o proclami, lasciamo che a parlare sia il campo. Noi dobbiamo mettercela tutta”.
Prima battuta ore 17:00. Come già annunciato questa sfida, così come per tutte le gare interne delle casertane da qui a fine stagione, sarà ad ingresso gratuito. La salvezza si nutre di tante componenti. Una è certamente il calore del pubblico. La VolAlto chiama a raccolta i tifosi. Serve l’apporto di tutti per continuare la rimonta e continuare a cullare il sogno della serie A.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *