Caserta-Interrogazione consiliare ai sensi dell’art. 28 del Regolamento delle Attività Consiliari.

Caserta, 6 settembre 2012

                                                                                                      Al Presidente del Consiglio Comunale

                                                                                dott. Gianfausto Iarrobino

                                                                Al Signor Sindaco

                                                                dr. Pio Del Gaudio

                                                                                                All’ Assessora ai LL. PP., Turismo etc.

                                                                    Arch. Teresa Ucciero

                                                                                                                        Sede

Oggetto: Interrogazione consiliare ai sensi dell’art. 28 del Regolamento delle Attività Consiliari.  Rapporti di collaborazione con la Soprintendenza BAPSAE della provincia di Caserta e Benevento per il rispetto del Decreto Legislativo 42/2004.

Premesso che

–         in Italia i Beni Culturali sono tutelati direttamente dallo Stato attraverso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Esso opera sul territorio attraverso organi periferici, chiamati Soprintendenze, che agiscono in stretta collaborazione con il sistema di governo locale (Comuni, Provincia e Regione);

–         obiettivo principale della Soprintendenza è riconoscere i Beni Culturali, curarne l’integrità, diffonderne la conoscenza e la comprensione. Sempre più spesso essa è chiamata a collaborare con Enti Locali e con soggetti privati a progetti di sviluppo centrati sui beni culturali, in considerazione della centralità da questi conquistata, specie in Caserta per la presenza del Complesso monumentale settecentesco inserito nel 1997 nell’Elenco del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, come elemento propulsore di uno sviluppo economico, fondato su un settore turistico di più elevata qualità;

–         il Decreto Legislativo 42/2004, Codice dei Beni Culturali, individua esplicitamente la tutela e la valorizzazione come le due fondamentali attività che concorrono a preservare la memoria della comunità nazionale e del suo territorio e a promuovere lo sviluppo della cultura;

la tutela del patrimonio culturale è un valore riconosciuto dalla Costituzione e si esercita, sulla base di una adeguata attività conoscitiva sui beni che lo rappresentano, attraverso specifiche attività volte a garantirne la protezione e la conservazione per assicurarne il godimento alla collettività

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *