CASERTA. NEI PROSSIMI GIORNI LO SCISMA DEL CENTRO-DESTRA DA FORZA ITALIA A SOSTEGNO DI GIANNI MANCINO

Nello Spirito, Assessore Finanze Comune Caserta
Nello Spirito, Assessore Finanze Comune Caserta

by GIOVANNA PAOLINO

Elezioni amministrative 2016 a Caserta.

Secondo indiscrezioni sarebbe in atto un vero e proprio scisma all’interno del centro- destra e cio’ in seguito alle recenti vicende di candidature che si sono verificate all’interno di Forza Italia.

Il Consigliere Regionale Gianpiero Zinzi sarebbe sul punto di presentare la candidatura di Gianni Mancino , gia’ Vicepresidente della Provincia di Caserta , sostenuta da esponenti di Forza Italia, da liste civiche , oltre che dagli alleati del centro destra, ovvero FdI-An, Nuovo Psi, Associazione Ora . Ad aumentare lo squadrone degli scissionisti sembra che stiano per arrivare anche gli uomini di Pietro Riello Coordinatore Provinciale del Ncd, “che dopo un primo innamoramento verso Carlo Marino, pare abbia deciso  di sostenere il primo e mai dimenticato amore , cioe’ Pasquale Napoletano e il Nuovo Psi “. Anzi, si dice, che lo scisma prevederebbe anche traghettare in questo contenitore i componenti del Tavolo Permanente delle Associazioni Casertane , al quale hanno preso parte , fra gli altri, esponenti del centro destra casertano, come Gianfausto Iarrobino, Nello Spirito, Luigi Cobianchi, Marco Cerreto, Fulvio Campagnuolo.

Insomma, una settimana di passione per il centro destra casertano che con lo scisma zinziano si proporrebbe la resurrezione politica oltre che l’auspicio che Riccardo Ventre, Presidente Emerito della Provincia di Caserta, ritiri la propria candidatura da Sindaco della citta’ di Caserta.

Ma procediamo con ordine.

Lo scorso 18 marzo Riccardo Ventre, Presidente Emerito della Provincia di Caserta, ha annunciato la sua candidatura come Sindaco di Caserta alla guida del Movimento Civico ” Primavera Casertana”. Niente di particolare se non fosse stato che la candidatura di Riccardo Ventre e’ stata sostenuta da Angelo Di Costanzo, Presidente della Provincia di Caserta, delegato a rappresentare Forza Italia sul territorio in assenza del Commissario Provinciale Senatrice Maria Rosaria Rossi, praticamente alter ego di Silvio Berlusconi. Durante la conferenza stampa Angelo Di Costanzo affermo’ di essere intenzionato a portare sul tavolo del centro destra il nome di Riccardo Ventre come candidato di Forza Italia.

Come si ricordera’ la vicenda diede adito a notevoli perplessita’ sia all’interno che all’esterno del partito.

Innanzi tutto , a sostenere la candidatura di Riccardo Ventre sia molti giovani di Forza Italia, sia esponenti politici dello stesso partito. Ufficiale la candidatura di Roberto Desiderio , gia’ Capogruppo Consiliare di Forza Italia nella amministrazione Del Gaudio, ufficiosa quella di Lucrezia Cicia . ” Una grande parte degli esponenti di Forza Italia- affermo’ Riccardo Ventre- si candideranno nelle liste di Primavera Casertana”.Il tutto con la benedizione di Angelo Di Costanzo che guarda alle politiche 2018.

In quella occasione rimaneva da stabilire quale e quanta parte di Forza Italia fosse disposta a seguire Riccardo Ventre. Ma questa precisazione fu rinviata successivamente alla presentazione delle liste elettorali, che al momento non e’ ancora avvenuta.

Perplessi anche gli alleati del centro-destra – FdI-An , Nuovo Psi, Associazione Ora -mai convocati dal nuovo Commissario Maria Rosaria Rossi ad un tavolo interpartitico che , a quanto pare, non ha piu’ valore alcuno di esistere.

A ridosso di questa conferenza stampa si e’ avuto lunedi’ scorso l’arrivo della Senatrice Maria Rosaria Rossi a Caserta ospite del Presidente Di Costanzo. La Senatrice ha incontrato tutti gli esponenti del partito , dal Consigliere Regionale Gianpiero Zinzi, che sostiene la candidatura di Gianni Mancino , gia’ Vicepresidente della Provincia, a Donato Affinito , gia’ Assessore al Comune di Caserta, che intende candidarsi Sindaco anch’egli sotto l’egida di Forza Italia. Completamente annullati dagli incontri della Senatrice alcuni politici che hanno indossato per molto tempo la casacca azzurra come Pio Del Gaudio, ex Sindaco di Caserta, e Nello Spirito, gia’ Assessore al Bilancio e alle Finanze durante la giunta Del Gaudio.

E mentre gli alleati del centro-destra aspettavano che la Senatrice Rossi fissasse nella due giorni casertana almeno un breve incontro interpartitico, ella ha di nuovo stupito tutti rilasciando dichiarazioni di prassi e non definendo , almeno in apparenza, la delicata situazione di equilibrio tra le forze del centro-destra.

Ma il fuoco si nascondeva sotto la cenere. Secondo indiscrezioni sembra che proprio durante la cena con la Senatrice Rossi , il Presidente Angelo Di Costanzo avrebbe lasciato intendere a Gianpiero Zinzi che il partito avrebbe sostenuto la candidatura di Riccardo Ventre accantonando quella di Gianni Mancino.

Da qui sarebbe scoppiata la dichiarazione di guerra.

A quanto pare gli alleati del centro-destra contesterebbero a Forza Italia area Di Costanzo non solo di non averli tenuti in alcuna considerazione nelle trattative ma di non avere nemmeno rispettato l’accordo iniziale, che avrebbe unito fin dall’inizio i partecipanti del tavolo interpartitico, ovvero quello di designare come candidato Sindaco di Forza Italia Gianni Mancino.

E non e’ tutto. FdI-An non vuole la candidatura di Riccardo Ventre perche’ osteggiata dall’Onorevole Giovanna Petrenga , la quale , in un primo momento, propose la stessa candidatura al Presidente Emerito sotto l’egida del partito di Giorgia Meloni. Come si ricordera’ Riccardo Ventre rifiuto’.

Anche il Nuovo Psi non dovrebbe sostenere la candidatura di Riccardo Ventre. Il Consigliere Regionale Massimo Grimaldi, Coordinatore Regionale del partito, legato a Stefano Caldoro , gia’ Presidente della Regione Campania, insieme con Pasquale Napoletano , ex Assessore al Bilancio del Comune di Caserta, sarebbe politicamente vicino a Gianpiero Zinzi e a Gimmi Cangiano , alter ego di Giorgia Meloni, e non certamente ad Angelo Di Costanzo.

Senza dimenticare, poi, l’apporto della Associazione Ora che fa capo a Paolo Romano, gia’ Presdiente del Consiglio Regionale della Campania, e l’eventuale valore aggiunto del Ncd e del Movimento Caserta in Comune .

Si tratta di vedere adesso chi sosterra’ Riccardo Ventre , oltre ad Angelo Di Costanzo, Roberto Desiderio, Lucrezia Cicia e, molto probabilmente anche Donato Affinito.

E si tratta di capire fino a che punto Forza Italia e il centro destra , in tale contesto politicamente ed elettoralmente parcellizzato, riusciranno a vincere le amministrative 2016.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *