CASTEL VOLTURNO. Architetti e Club Unesco in ricognizione all’Oasi dei Variconi

 

Gino Spera

club unesco

di Massimilano IVE
oasi dei Variconi – Jolanda Capriglione

CASTEL VOLTURNO. E’ stato un incontro conoscitivo e ricognitivo, quello espletato, ieri, presso l’Oasi dei Variconi dal gruppo delle Sentinelle e della Pro Loco Volturnum con gli architetti diretti da Alessandro Ciambrone e dalla presidente provinciale del Club Unesco, Jolanda Capriglione. La visita sui Variconi, infatti è propedeutica  per il prossimo bando di formazione e per l’espletamento del progetto del Summer School definito: “Dialoghi sul paesaggio”. In tale occasione il gruppo di professionisti  ha effettuato foto e raccolto informazioni sullo stato dei luoghi della riserva di Castel Volturno. Al riguardo il referente locale del Club Unesco, Alessandro Ciambrone, ci ha presentato il futuro architetto del territorio di Castel Volturno, che sta lavorando assieme al suo staff al fine di elaborare uno studio completo sull’area suindicata per  predisporre un progetto con la Provincia di Caserta definito “Sistema turistico locale”. Stiamo parlando di Gino Spera studente della facoltà di architettura di Aversa, futuro membro del Club Unesco e collaboratore del prossimo progetto che sarà elaborato e coordinato assieme alla suddetta facoltà diretta da Luigi Vanvitelli e da Carmine Gambardella al fine di dare una nuova prospettiva di sviluppo territoriale nel campo della ricezione turistica. Giunti sulla riserva regionale dei Variconi, la presidente del Club Unesco Capriglione, si è lasciata andare ad una visita a 360 gradi dell’area. Capanni, uccelli, sentieri, flora e quant’altro sono stato oggetto di interesse dei partecipanti all’escursione. Infine vi è stato anche un momento di ristoro presso i capanni in riva al mare con i bagnanti di Castel Volturno.  Ricordiamo che il ClubUnesco ha organizzato una Summer School definito: “Dialoghi sul paesaggio” nell’ambito delle giornate europee del patrimonio 2011 dedicate a: formazione e nuove professioni per l’ambiente e il paesaggio che si terrà fra il 20 e il 24 settembre 2011 all’Oasi dei Variconi a Punta Licosa e alla Certosa di Padula, con la giornata del 21 settembre a Castel Volturno. Gli incontri saranno effettuati in collaborazione con l’istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Uniscape, Acma, Unesco, Facoltà di Architettura della Seconda Università di Napoli, Facoltà di Scienze Ambientali dell’Università di Caserta, Centro Interdipartimentale Scienze Ambientali dell’Università di Salerno, Soprintendenza ai BAP di Salerno e Avellino, Università di Lione (FR) – Università di Granada (SP), Associazione Nazionale Comuni dei Parchi, mentre gli enti sostenitori delle borse di studio per il bando derivante dalle giornate di studio saranno sostenuti dalla Camera di Commercio di Caserta e dalla Camera di Commercio di Salerno. Gli obiettivi del progetto del Club Unesco partono dal presupposto che lo Stato Italiano con Legge n° 9 gennaio 2006, n. 14, ha ratificato la Convenzione Europea del Paesaggio che inciderà notevolmente sulle politiche di gestione del territorio orientate alla “qualità paesaggistica” intesa nell’accezione “del valore che le popolazioni locali interessate aspirano a veder riconosciuto per il loro ambiente di vita”.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *