Castel Volturno,Aiutiamo il Centro Laila

Centro laila

Tommaso Morlando: Ricevo questa Lettera dal Centro Laila…Si parla d’integrazione, di fondi, di soldi inviati….questi sono bambini…chi li deve aiutare?

Non interessano nessuno perché non votano…nemmeno i loro genitori,altrimenti di questi tempi i politici avrebbero fatto la fila per risolvere i loro problemi.

Il Centro Laila è una associazione di volontariato fondata da Angelo Luciano e Marcelle circa 25 anni fa, cominciò tutto per caso.

Fino ad oggi ha aiutato più di 1000 bambini di ogni etnia e religione naturalmente anche italiani. Le attività svolte sono molteplici, ma la fondamentale è il sostegno giornaliero ai bambini che frequentano il centro diurno, i quali si prelevano dalle proprie case ogni mattina alle 6.00 per poi riportali alle loro abitazione la sera alle ore 18.00.

            I bambini soprattutto quelli stranieri (la maggioranza) vengono inseriti a scuola e  accompagnati nelle attività quotidiane: la mattina fanno colazione, se c’è bisogno vengono lavati e vestiti, forniti del materiale scolastico e portati alle rispettive scuole, per poi andarli a prendere e portarli presso il centro dove pranzano e si avviano alle attività pomeridiane, recupero scolastico, sostegno psicologico, attività sportive calcetto, attività ricreative, teatro  , musica ecc.., prevenzione sanitaria ecc..

            Il Centro Laila cerca di non fargli sentire la differenza che c’è tra i bambini che hanno una famiglia normale e loro che purtroppo a causa di diverse problematiche, economiche, politiche, religione, società, colore ecc..,  vivono in un contesto non tanto “normale”: famiglie mono genitoriale, situazione di povertà assoluta, clandestinità, e tante sofferenze giornaliere dalla più banale alla più complicata.

            Naturalmente come spesso capita chi ha bisogno di aiuto viene dimenticato, infatti per questi bambini non esiste alcun intervento dalle istituzioni ma fortunatamente esistono persone che cercano di sopperire a tali gravi mancanze, associazione di volontariato , chiesa e persone private che di proprie iniziativa aiutano , e tanto.

            Ma purtroppo a causa dei gravi problemi economici che affliggono da ormai oltre 2 anni il Centro Laila, si rischia di perdere uno di questi elementi importanti che da anni sono di aiuto alla comunità, e si rischia di abbandonare questi piccoli innocenti nell’ombra,

            Noi del Centro Liala stiamo gridando aiuto in tutti i modi possibili e a noi concessi, tv, giornali, face book, passaparola, mail, appelli a vari politici ecc.. , ma purtroppo riceviamo molti complimenti e riconoscimenti morali, ma non basta perchè siamo ricoperti dai debiti per spese fisse di gestione (Assicurazioni alle persone e agli automezzi, enel, gas, acqua, inps, inail, bolli dei pulmini, carburante, telefono ecc..,)  fortunatamente alcune persone che ci conoscono anche da diversi anni riescono a non farci mancare il mangiare ed i prodotti di prima necessità, ma oggi poichè siamo sommersi da obblighi e regolamenti non possiamo più aiutare semplicemente ma ci vuole tanto altro.

            Preghiamo chiunque possa di aiutarci e speriamo che con la nostra tenacia, coraggio e speranza possano riuscire a farci trovare prima o poi qualcuno che possa aiutarci e non solo consolarci. Ci scusiamo se sembriamo polemici ma non c’e la facciamo più a vedere e constare ogni giorno gli “abusi” e “l’indifferenza” delle istituzioni, e la nostra fragilità che ogni giorno aumenta di più.

            Ringraziamo tutti e speriamo in un riscontro

 

Dio sarà sempre vicino ai nostri piccoli “almeno lui”

 

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *