Castelvolturno, invito le Istituzioni ad agire

da sx Morlando e Di Pietro

Il dirigente settore:

Criminalità organizzata

Trasparenza pub. Amministrazione

 

Castel Volturno, 29/7/ 2009

 

Prot. n° 016/09

(da citare nella risposta)

 

OGGETTO: Comunicato Stampa- “Invito le Istituzioni ad agire.”

Di fronte ad un disastro ambientale che, di fatto, ha distrutto l’economia e l’ambiente di gran parte del Litorale Domizio, impianti di depurazione che  non sono a regime, centinaia di comuni che scaricano sforniti d’impianti di depurazione e spesso privi di fogne, operai degli impianti in continua agitazione che denunciano le inadempienze del gestore…e la Regione cosa fa?…Nulla! …Solo chiacchiere e promesse mai mantenute. Di fronte a  mancanza di lavoro per i locali (quasi 4000 disoccupati) e di  extracomunitari (quasi 10.000) … anziché far partire opere come l’aeroporto di Grazzanise…deliberano finanziamenti per milioni d’euro per fare “formazione” agli extracomunitari, ma le aziende che li dovrebbero assumere dove sono? In realtà serviranno a sovvenzionare unicamente i professionisti della formazione che da anni sono legati al carretto bassoliniano. I cittadini di Castel Volturno non vogliono elemosine ma opere pubbliche e infrastrutture…basterebbe non inquinarci più il mare per vivere meravigliosamente bene…, Basterebbe investire in trasporto ferrato per avere residenti stabili a due passi da Napoli…Basterebbe che il ministro Maroni potenziasse gli organici esistenti di forze dell’ordine con personale altamente specializzato e d’intelligence per combattere la criminalità internazionale della mafia nigeriana e le ecomafie internazionali, sospendendo il coprifuoco esistente che ha ormai esaurito la sua utile funzione. Basterebbe far partire il porto da 1200 posti barca fermo per pastoie burocratiche e intrecci politici poco chiari. Basterebbe dare una via preferenziale a tutte quelle opere di privati ( non preferendo quelle sostenute unicamente da fondi regionali o statali ) che per svariati motivi restano al palo impedendo il reale sviluppo del territorio che deve diventare autopropulsivo. Basterebbe un pizzico di buon senso e una classe politica onesta, capace e dal volto nuovo per far ripartire questo territorio e creare sviluppo, lavoro e convivenza civile …ma si continua colpevolmente a perdere tempo e generare miseria.

 

 

 

     

                                                                                                                       (Tommaso Morlando )

                                                                                                                        Dirigente Regionale IDV

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *