martedì aprile 15th, 2014 01:00 SANTA MARIA LA FOSSA PRIMO POSTO E STORICA PROMOZIONE IN PRIMA CATEGORIA.

  pallone_ufficiale9

  1.  Raimondo Mario: attaccante classe 69 goal 16 grande esperienza e professionalità voto 8 esempio per i giovani.
  2.  Parente Angelo: attaccante classe 90 goal 25 187 cm x 87 Kg di muscoli una spina nel fianco di tutte le difese voto 9 devastante.

 Parente Ferdinando: attaccante classe 91 goal 5 strutturato fisicamente voto 7, 5 deve ancora esplodere.

 Parente Giuseppe: attaccante classe 92 gol 5 rapido e con piedi buoni voto 7, 5 pronto per il prossimo anno.

 Gravante Massimo: attaccante classe 87 sempre pronto a dare il suo contributo voto 7.

 Salzillo Graziano: centrocampista classe 90 gol 1 veloce tatticamente disciplinato voto 7.

 De Fraia Ruggero: centrocampista classe 75 gol 1 esperienza da vendere peccato per gli infortuni non sempre al meglio voto 7, 5.

 Amato Domenico: classe 94 centrocampista dinamico e tenace ha macinato Km e Km ottimo il suo campionato voto 8.

 Contestabile Tommaso: classe 92 centrocampista 5 gol atleta di forza e dinamicità esponenziale la sua crescita voto 8.

 D’Agostino Maurizio: classe 79 centrocampista gol 2 motore del centrocampo grande esperienza voto 8.

 Natale Luigi:classe 79 centrocampista, in un centrocampo così folto si è ritagliato il suo spazio ha dato un ottimo contributo voto 7.

 Pezzullo Giuseppe: classe 87 centrocampista atleta dinamico e dai piedi buoni, peccato  per problemi lavorativi non sempre  disponibile voto 7.

 Pezzullo Antony: classe 94 centrocampista giovane dalle buoni doti tecniche voto 7, 5.

 Giusti Pasquale: classe 90 centrocampista gol 3 atleta velocissimo e di grande movimento peccato che per lavoro non sempre è disponibile voto 7, 5.

 Parente Luigi: classe 87 difensore gol 4 atleta di 192 cm x 88 kg velocissimo bravo nel gioco aereo e con doti tecniche buone voto 9 un lusso per la categoria.

 Parente Armando: classe 91 difensore goal 1 veloce e dinamico impiegato sia come terzino destro che come centrale eccellente la sua stagione calcistica voto 8, 5 ha ampiamente meritato la fascia di capitano.

 Verrillo Gianluca: classe 91 difensore forte fisicamente bravo di testa ottima stagione voto 8 una roccia.

 Ravo Luigi: classe 81 difensore giocatore esperto bravo tatticamente voto 8.

 Cantiello Emilio: classe 80 difensore arcigno sull’uomo da’ sempre il 100x 100 nelle partite ufficiali ed in allenamento voto 7, 5.

 Luiso Domenico: classe 91 difensore fisico longilineo in un reparto forte ha dato il suo ottimo contributo voto 7.

 Del Giudice Sandro: classe 90 difensore gol 1 aggregato al gruppo a Gennaio ottime le sue prestazioni voto 7.

 Coppola Luigi: classe 84 portiere con una difesa così attenta il suo lavoro è stato poco ma ha fatto la differenza voto 8.

 Perillo Giuseppe: classe 85 portiere si sa che il secondo portiere è un lavoro difficile ma quando è stato chiamato in causa si è fatto trovare sempre pronto voto 7.

Eccellente il lavoro svolto da mister Amato che ha portato questo gruppo alla vittoria finale con risultati da record.Napolitano Giuseppe preparatore portieri eccellente per qualità e professionalità.

Voto 10 alla società Santa Maria la Fossa in primis al Presidente Roberto Martino sempre presente e preciso al segretario Giovanni Papa al medico Giovanni Martino ai dirigenti Carlo Cirelli  Gerardo  Campolattano  al Sindaco Antonio Papa che non ha mai fatto mancare niente e all’assessore Nino Minolfi.

Per ultimo e non da meno un 10 al Direttore Sportivo Lorenzo Parente grande professionalità al servizio della causa il quale coglie l’occasione per ringraziare questo gruppo per la grande soddisfazione che hanno dato ad un paese intero.

 

 

In: calcioCommenti disabilitati

domenica febbraio 9th, 2014 23:30 Aurelio De Laurentiis festeggia la vittoria sul Milan ad Eccellenze Campane

De Laurentis 12014_02_08_20_54_04-001Il numero uno a cena nella struttura di Via Brin

 

Anche il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis sceglie di farsi coccolare da Eccellenze Campane. Dopo la vittoria degli azzurri sul Milan il presidente ha lasciato lo stadio San Paolo e si è recato direttamente alla struttura di via Brin.

Accolto dallo staff della Perol Carni con in testa lo chef Andrea Castaldo, il numero uno del club azzurro si è intrattenuto a lungo nella struttura di via Brin, bissando la visita già effettuata durante la fase dei lavori in vista dell’inaugurazione dello scorso 16 gennaio.

Con Aurelio De Laurentiis anche la signora Jaqueline ha fatto tappa a Eccellenze Campane apprezzando anche il panuozzo, la pizza e gli affettati. Al termine della cena  il patron del Napoli ha preso la penna ed ha lasciato un ricordo del suo passaggio su di una delle tovagliette. Già diventata preziosa reliquia per il tifosissimo staff del polo del buongusto napoletano.

Ecco il messaggio: “Ero stato a visitare l’Eccellenze Campane quando era in fase di allestimento ed i preparativi per la grande inaugurazione. La mia curiosità insaziabile finalmente oggi, dopo alcune settimane dall’apertura è stata più che appagata. Ho trovato gente competente che con sapienza e amore sanno condire la cultura napoletana traducendola in Eccellenze Campane. Bravi tutti. Dimostrate che Napoli è viva e maestra. Grazie. Aurelio De Laurentiis”.

Per informazioni
Roberto Esse
 
339.35.96.743

In: calcio, Notizie GeneraliCommenti disabilitati

venerdì febbraio 7th, 2014 00:28 FC CASERTANA ASD REAL ALIFE

pallone_ufficiale9 

SINERGIA CASERTANA-REAL ALIFE:

I FALCHETTI BRILLANO ANCHE NELL’ALTO CASERTANO

 

La Casertana che punta sul settore giovanile allarga il suo raggio d’azione  anche nell’Alto Casertano. Tutto questo grazie alla collaborazione nata con la scuola calcio Real Alife che svolge il suo lavoro quotidiano presso il Centro Sportivo ‘Marco Spinelli’ di Alife. L’Asd Real Alife, che disputa per conto della Casertana il campionato ‘Esordienti a 11 con arbitro’, si sta mettendo in evidenza come una delle realtà più interessanti della categoria. In particolare la squadra allenata da mister Francesco Rea sta tenendo testa alla capolista Capua. E proprio contro i capuani è in programma per il prossimo sabato alle 14:30 un interessante confronto. La Casertana F.C. coglie l’occasione per ringraziare l’Asd Real Alife per il prezioso lavoro svolto e il sindaco di Alife Giuseppe Avecone per la massima disponibilità mostrata.

 

 

 

 

In: calcioCommenti disabilitati

giovedì settembre 19th, 2013 01:42 Higuain-Insigne, trionfo azzurro!

Napoli: Reina, Maggio, Albiol, Britos, Zuniga, Inler, Behrami, Callejon, Hamsik (91′ Mesto), Insigne (73′ Mertens), Higuain (78′ Pandev). A disp. Rafael, Armero, Cannavaro, Dzemaili. All.Rafa Benitez

Borussia Dortmund: Weindenfeller, Grosskreutz, Subotic, Hummels (45′ Aubemayang), Schmetzer, Sahin, Bender, Reus, Mkhitaryan (76′ Hoffmann), Blaszczykowski (46′ Langerak), Lewandowski. All. Jürgen Klopp

Arbitro: Proenca (Portogallo)
Marcatori: 29′ G. Higuain, 67′ L. Insigne, 87′ J. Zuniga (aut.)
Note: espulso al 45′ Weindenfeller per fallo di mano fuori area. Ammoniti Insigne, Behrami, Smetzer, Britos

Napoli – La Pepita e la Perla. Gol..zalo e Lorenzinho. L’Oro di Napoli splende tra le stelle dei Campioni ed illumina il Cielo d’Europa. Travolgenti, sensazionali, spettacolari. L’urlo del San Paolo attraversa il Continente, un boato deflagrante che scuote l’anima di un intero popolo e fa vibrare le vette teutoniche. Higuain si avvita con la velocità di un rapace e la fame di un alligatore. Gonzalo mette la dinamite, Fuorigrotta esplode. Napoli si inebria, il Borussia barcolla. Ancora El Pipita brucia l’erba, accelera da 1 a 100 che sembra Fast and Furious, Weindenfeller si spaventa ed alza le mani. Espulso. E dopo un’ora di spettacolo arriva il colpo di teatro. Insigne disegna l’arcobaleno nel blu dipinto di blu. Volare! La prima volta del Magnifico è un gol che si sogna da bambino. La Pepita e la Perla. L’Oro di Napoli splende tra le stelle d’Europa. La Felicità è una lacrima sul viso. Per il Borussia è l’Inferno, per il Napoli è il Paradiso!

Fonte SSCALCIONAPOLI

In: calcioCommenti disabilitati

giovedì settembre 19th, 2013 01:39 Benitez: Vittoria meritata, abbiamo fatto tutto al meglio

Il tecnico azzurro: Giocare cosi’ contro i vice campioni d’Europa mi rende soddisfatto

Vittoria meritata, abbiamo preparato benissimo ma partita“. Rafa Benitez sereno ma anche orgoglioso del successo sul Borussia ma soprattutto sul gioco espresso dal Napoli in questo esordio in Champions…

Sono molto soddisfatto perchè abbiamo fatto in campo  tutto ciò che avevamo preparato in settimana. Siamo stati attenti in fase difensiva ed abbiamo colpito col possesso palla. Loro sono molto temibili in velocità e nelle ripartenze e noi siamo riusciti a fermarli per poi creare tante occasioni da gol”

“Giocare in questo modo con la squadra vice campione d’Europa mi rende positivo e soddisfatto ma sappiamo anche che dobbiamo ancora lavorare per migliorare. I ragazzi hanno fiducia, sono contenti di esprimersi in questo modulo e se proseguiamo così certamnente saremo ancora più competitivo tra un paio di mesi”

“Adesso bisogna gestire il grande entusiasmo dei tifosi e dell’ambiente, ne siamo consapevoli. Perciò ci godiamo questa serata e poi torneremo subito ad allenarci per il match di Milano“.
 FONTE SSCALCIONAPOLI

In: calcioCommenti disabilitati

giovedì settembre 5th, 2013 02:02 Pietramelara. Antonio Rozzi al Real Madrid B

 

Antonio Rozzi

Antonio Rozzi

 

Antonio Rozzi al Real Madrid B. Il 19enne attaccante della Lazio, originario di Pietramelara (CE), va in Spagna. La squadra biancoceleste ha ceduto Rozzi in prestito oneroso per 200mila euro con diritto di riscatto fissato a 18 milioni. Una cifra considerevole per un ragazzo di soli 19 anni. Il prossimo anno il costo del cartellino del giovane centravanti potrebbe lievitare ancora di più nel caso di un ritorno in Italia. Ma allo stesso tempo la Lazio potrebbe incassare una cifra davvero alta nel caso che i madrileni decidessero di riscattare il calciatore. La trattativa è stata intavolata in mattinata, mentre l’operazione di trasferimento è stata definita in serata, nell’ultimo giorno della sessione estiva valida per il calcio mercato, il 2 settembre. Antonio Rozzi recentemente aveva firmato un contratto triennale con la Lazio e partecipato anche al ritiro estivo con i compagni. Doveva essere inserito pure nella lista Uefa. Per l’allenatore Petkovic, però, il ragazzo non era proprio la prima scelta, nonostante lo scarso utilizzo di Floccari e Kozak. Il Real Madrid, seppur con la squadra B che milita nella seconda divisione spagnola, è comunque un palcoscenico importante e rappresenta una esperienza affascinante per un giocatore di grande prospettiva e di cui si parla molto bene. Anche Pietramelara, paese d’origine del ragazzo, ha appreso con grande entusiasmo e piacere la notizia. In bocca al lupo ad Antonio, un altro orgoglio dello sport casertano.
 
 
Andrea De Luca
 

In: calcioCommenti disabilitati

martedì settembre 3rd, 2013 21:46 Calcio Pulito

pallone_ufficiale9

E’ appena iniziato il campionato di calcio di tutte le categorie, subito sono incominciati dei disordini, dei scontri tra tifoserie e forze dell’ordine, in questo mio scritto vorrei fare alcune considerazioni generali e alcune in particolare, sulla categoria di serie A.

vorrei un calcio povero economicamente, cioè che girassero meno soldi, ma più ricco di contenuti sociali, culturali, sportivi,e sia creativo, pulito, trasparente, contenuti che sappiano unire, divertire, giocatori, organizzatori, tifosi,cittadini.

Vorrei che il gioco del calcio, fosse un mercato di valori veri,di alta civiltà, di legalità e di onestà, oltre che di soldi e di valore economico commerciale. Lasciatemelo dire, non è più possibile sentire vedere, constatare, che un calciatore venga pagato 120 milioni di euro, e che anche tanti altri prendono stipendi ultra milionari, è una vera vergogna nei confronti di tanti bambini nel mondo, che muoiono di fame e qui in Italia nel nostro bel paese, ci sono tanti cittadini che devono campare con 500 o 600 euro al mese e altri ancora con meno. penso sia arrivato il momento di interrogare le nostre coscienze. Vorrei partisse qualche buon esempio dai giocatori, incominciare a rifiutare stipendi multimilionari e portare avanti idee, proposte per fissare un limite massimo degli stipendi e delle cifre di quando si compra un giocatore, cifre che siano accettabile anche dalla gente e mettere fine a questa decenza. Cari calciatori, prima di essere dei giocatori, siete persone e dev’essere messa al primo posto, al centro il valore umano della persona, della vita.

Poi vorrei che negli stadi e fuori, finisse ogni forma di violenza, gli ultrà, i tifosi, siano si allegri, vivaci, ma corretti, rispetto delle regole civili e sociali, senza striscioni e slogan razzisti o offensivi, dispregiativi, vorrei vederli sostituiti con slogan positivi, culturali, sportivi e di pace. Vorrei che a vedere le partite di calcio allo stadio si potesse andare tranquillamente, serenamente con la famiglia, con i bambini per divertirsi.

Infine vorrei che il gioco del calcio, che è lo sport più bello del mondo, ricoprisse i valori, di unità, dell’amicizia, dello stare bene insieme, in un divertimento sano e creativo, per questo vorrei che in ogni piccolo e grande paese in Italia ci fosse un centro sportivo, un campo di calcio, per dare la possibilità a tutti i ragazzi di giocare.

Per ultimo, sogno un calcio più bello, più povero, più pulito, più trasparente, più onesto, che contribuisca a costruire la pace nel mondo e a salvare tanti bambini dalla fame, un calcio dove tutti i bambini del mondo abbiano la possibilità di poter giocare.

 

Francesco Lena

Via Provinciale,37

24060 Cenate Sopra ( BG ) Tel. 035/956434

In: calcioCommenti disabilitati

domenica luglio 28th, 2013 01:45 Caserta – Tradizionale appuntamento di fine anno per la Sezione Arbitri di Caserta.

 

foto sezione AIA di Caserta

 Presso un noto ristorante cittadino ospiti del presidente Antonio Santangelo e di tutti gli associati sono intervenuti il sindaco Pio Del Gaudio, il presidente provinciale del Coni Mimmo De Simone, il presidente del comitato provinciale della Figc Santolo Guadagno ed ancora Carmine Lisi, primario di medicina legale ed ex arbitro, e Vittorio De Simone e Peppe Ferro, componenti del Comitato Regionale Arbitri.

La festa è stata anche l’occasione per la consegna dei riconoscimenti stagionali. Pergamena e medaglia d’oro per Franco Pascarella e Domenico Vigliotti per il loro cinquantesimo anno di associazione. Premi sezionali anche per Daniele Galluccio (miglior arbitro regionale), Bartolomeo Esposito (assistente regionale), Alessandro Salemme (arbitro provinciale), Francesco Santillo (arbitro di calcio a 5 regionale), Pasquale Gravina (arbitro di calcio a 5 provinciale), Luigi Morelli (osservatore regionale) ed Enzo Guadagno (osservatore provinciale).

“Grazie al sindaco Pio Del Gaudio ed a Mimmo De Simone – il commento del presidente sezionale Antonio Santangelo – In questo primo anno di mandato fondamentale è stata la loro collaborazione. Il primo cittadino ha tracciato la strada, mentre il presidente provinciale del Coni mi ha aiutato a percorrerla”

In: calcioCommenti disabilitati

lunedì luglio 15th, 2013 01:30 INCONTRO CON LA NUOVA QUARTO CALCIO

quarto-calcio

Sono ormai più di due anni che Quarto è risorta proprio come una fenice, dalle ceneri di quel maggio del 2011, quando la camorra subì il “gol più importante” che permise ad un intero popolo di riemergere, liberi dalla zavorra dei fantasmi del passato e felici di andare in quello stadio e sentirlo senza “barriere”, ma soprattutto felici di andare a tifare per una squadra che giocasse secondo lo schema della legalità. Per coloro che non lo sapessero il Quarto calcio è tra i beni confiscati da Castrese Paragliola, ex presidente del Quarto, incastrato dalle confessioni di Roberto Perrone, suo cognato, un capozona che si è pentito. Il calcio, però, non può finire fuorigioco, così con l’indispensabile aiuto di Antonello Ardituro, figura di altissimo profilo nella lotta alle mafie e PM innamorato del football, si concretizza un’idea meravigliosa insieme a Luigi Cuomo, presidente dell’associazione anti racket e con l’amministratore giudiziario Luca Catalano.

Tutti insieme, fanno risorgere la Nuova Quarto calcio. Segue una breve intervista al dirigente della società sportiva Quarto, Luigi Cuomo. 

Ci parli del progetto per la costituzione del Nuovo Quarto Calcio.

“Questa avventura comincia meno di un anno fa quando, a fine giugno 2012, la procura distrettuale anti mafia (e precisamente il dott. Ardituro) mi chiede di realizzare questo progetto che, da un lato, tendesse a recuperare la squadra (sequestrata un anno prima al clan Polverino e che come tutte le società confiscate era destinata al fallimento) e, dall’altro lato, tendesse a creare un movimento di reazione ai comportamenti e alle influenze mafiose che hanno sempre dominato il comune di Quarto. Con tali premesse è stato possibile costruire la squadra nel Luglio 2012 selezionando primariamente l’allenatore, persona eticamente ineccepibile e tecnicamente adeguata. Lo stesso percorso è stato seguito nella scelta dei calciatori”

Avete mai subito minacce o pressioni?

“Purtroppo devo dire che abbiamo subito oltre alle minacce, anche atti di danneggiamento veri e propri. Hanno cominciato col rubare le scarpette ai giocatori, poi hanno dato fuoco alle reti, infine, hanno divelto le coperture delle panchine. Poi il 29 dicembre, organizzammo una quadrangolare con scambio di coppe, magliette e gagliardetti. Un mese dopo ci hanno sottratto tutto come un’intimidazione chiara a quello che facciamo. Ci sono già indagini in corso ed abbiamo ora delle telecamere per prevenire atti simili ai nostri danni”.

Ha un qualche tipo di messaggio da dare alle autorità ed ai Quartesi per sensibilizzare tutti verso il  sostegno per la squadra?

“Credo che la maggior parte delle persone qui a Quarto stia facendo molto per sostenerci, ma ovviamente si può fare sempre di più. Le istituzioni regionali e provinciali mi dispiace dirlo non hanno mai fatto sentire molto la loro presenza, ma spero in un futuro diverso per la mia squadra, un futuro dove possiamo avere il sostegno delle istituzioni”.

In: calcioCommenti disabilitati

mercoledì giugno 26th, 2013 02:22 Athena Cancello Arnone protagonista nelle finali di calcio cat. pulcini del torneo di Sparanise.

 

Cancello ed Arnone – Sabato 15 giugno si è svolta, la finale di calcio categoria pulcini  2002 del torneo città di Sparanise. Si sono affrontate le squadre Real Carinaro e Athena Cancello Arnone composta da Paolo Carmine, Luongo Salvatore, Sciorio Francesco, Di Benedetto Andrea, Bovenzi Mirco, Ferrara Christian, Sangiovanni Mirco.  In una partita molto combattuta, terminata nei tempi regolamentari sul risultato di zero a zero, la squadra Athena Cancello Arnone, riusciva ad imporsi nella lotteria dei rigori grazie all’abilità dei suoi calciatori e alle prodezze del  portiere Davide Scalzone .

Grande entusiasmo e partecipazione, durante la cerimonia di premiazione. La squadra allenata dal mister Diomaiuta  ha mostrato per tutto l’andamento del torneo grande impegno e spirito di coesione.

Lo sport rappresenta uno dei fenomeni rilevanti che, con un linguaggio da tutti comprensibile, può comunicare valori molto profondi se praticato nel pieno rispetto delle regole. E come cantò De Gregori ….” un giocatore lo vedi dal coraggio, dall’altruismo e dalla fantasia”.

Complimenti ai piccoli campioni!!!!

In: calcioCommenti disabilitati