Città del Vino -Progetto “Un’Itàlia. 150 piatti, 150 vini”

Sarà presente anche a “A Volta per star bene” il Progetto “Un’Itàlia. 150 piatti, 150 vini” , promosso da SapereSapori in collaborazione con le Città del Vino in occasione dell’anniversario dell’Unità d’Italia. Uno dei piatti selezionati dalla giuria di giornalisti enogastronomici, scrittori e chef  a rappresentare la Lombardia verrà offerto in degustazione, insieme al vino scelto in abbinamento,  sabato 12 Novembre, alle ore 17.00  nella sala consiliare di Palazzo Gonzaga.

Dopo una breve presentazione della Dottoressa Laura Corte dell’Associazione SapereSapori e del Professor Alberto Vercesi, Coordinatore Regionale di Città del Vino, sarà possibile gustare i Capunsei, piatto tradizionale dell’Alto Mantovano in cui la fantasia e l’abilità riescono a trasformare un piatto con ingredienti poveri in una vera prelibatezza: piccoli gnocchetti a base di pane raffermo grattugiato, cotti nel brodo bollente e condire con burro fuso e erbe aromatiche.

Ad accompagnare i capunsei ci saranno i due pregiati vini delle Cantine Redaelli De Zinis di Calvagese della Riviera (BS) Bottiglie totali prodotte, entrambi vincitori di una Medaglia d’Argento all’edizione 2011 del Concorso Internazionale La Selezione del Sindaco: le denominazioni di origine controllata  Garda Classico Chiaretto (Rosato) e Garda Classico Groppello Riserva del Fondatore (Rosso), ricavate prevalentemente da uve Groppello di Mocasina. Della stessa Azienda sarà possibile degustare, al l banco di assaggio della manifestazione,  il Garda Rosé Brut 2010, premiatissimo spumante metodo charmat lungo (6-9 mesi su lieviti).

Nata con l’obiettivo di far emergere le tipicità e le territorialità che contraddistinguono il nostro territorio, “Unità d’Italia, 150 piatti per 150 territori” ha ottenuto diversi riconoscimenti e patrocini: l’Itinerario Culturale Europeo “Iter Vitis – Les Chemins de la Vigne”, che si propone di promuovere, valorizzare e tutelare il patrimonio europeo della cultura della vite e del vino si è, infatti, immediatamente riconosciuto nell’obiettivo di censire e diffondere “saperi e sapori” dei nostri territori, meritevoli di essere valorizzati e tramandati alle giovani generazioni.

La raccolta delle ricette regionali è iniziata a marzo 2011 e la partecipazione ha superato gli obiettivi sperati: ristoranti, agriturismi, chef, pro loco, comuni, Strade del Vino e comunità montane hanno risposto con entusiasmo all’invito indicandoci i piatti a loro giudizio più rappresentativi della tradizione locale. Coinvolte tutte le regioni italiane, con Umbria e Lombardia in testa per numero di ricette pervenute, seguite da vicino da Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Sicilia e Veneto.

Il Comitato di valutazione, composto da giornalisti e chef, ha selezionato i 150 piatti regionali abbinandoli a vini rigorosamente italiani, premiati alle ultime tre edizioni de La Selezione del Sindaco, il Concorso Enologico Internazionale organizzato ogni anno dall’Associazione Nazionale Città del Vino. La lista completa dei 150 piatti e dei 150 vini selezionati, già sfogliabile qui, sarà presto disponibile in versione editoriale.

 

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *