COME VOLEVASI DIMOSTRARE!

parlamento-italiano

 

di Raffaele CARDILLO

Quanto si paventava, circa il disegno di legge vertente il dimezzamento delle indennità dei parlamentari, promosso dai Cinque Stelle, si è puntualmente avverato.

Causa l’ostracismo dei deputati PD, che mal digerivano questa mannaia, il provvedimento in questione è stato rinviato in Commissione, quindi affossato e da calendarizzare <sine die>, presumibilmente dopo la data del Referendum!

Una strategia che, riteniamo, si ritorcerà come un boomerang verso la classe DEM, un errore di valutazione  che sarà pagato a caro prezzo e, in special modo, nella prossima competizione referendaria.

Ci sarà, inevitabilmente, una convergenza massiccia di voti sul <NO>, attinti principalmente, tra gli <indecisi> e tra coloro poco edotti sull’argomento della Riforma Costituzionale.

L’evento è stato troppo eclatante e, non poteva non suscitare l’indignazione dell’intero popolo italiano, ridotto a brandelli da questo stuolo di cialtroni, che bivacca per un giorno e mezzo la settimana nell’aula parlamentare, ricevendo munifici emolumenti e prebende da nababbi, incuranti dello stato d’indigenza di milioni d’italiani, che rinunciano anche a curarsi.

Per non parlare della disoccupazione  giovanile che ha raggiunto percentuali da brivido!

Ebbene, alla luce di tutti questi disastri sociali prodotti dall’incompetenza e del loro soggiacere alle direttive di potenti lobby internazionali, che hanno desertificato il nostro patrimonio industriale, riducendo le nostre eccellenze  al fallimento; dunque tutto ciò per i nostri illustri Onorevoli PD non è ritenuto degno di nota e quindi sottoporre  le loro auguste persone a qualche sacrificio, rappresenta un indegno attacco alla loro <sopravvivenza>, un calo di privilegi da non poter sopportare, un’infamia intollerabile!

Si è assistito, poi, a un risibile arrampicarsi sugli specchi, della truppa DEM, per giustificare <il gran rifiuto>, uno stucchevole ed emetico argomentare, da provocare risentimento anche nel più tollerante degli esseri!

Che i cittadini sappiano da che parte stia la Verità e quale Movimento è portatore di solidarietà, che da sempre i nostri prodi pentastellati hanno rinunciato alla metà dei loro stipendi, per farli affluire in un Fondo messo a disposizione delle Piccole e Medie Imprese.

Stamattina nel leggere le prime pagine dei giornali, quello che ci ha stupito e che nessun quotidiano parlava dell’argomento, tranne il Fatto Quotidiano, che dava ampio risalto all’avvenimento.

Vogliamo sperare che domani mattina la stampa asservita, in uno slancio di generosità, ci crediamo poco, voglia dare l’esatta versione dei fatti!

O tempora, o mores!

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *