CONTINUANO GLI APPROFONDIMENTI SUI 10 COMANDAMENTI PER LA DIOCESI DI AVERSA, IL 16 GIUGNO PROSSIMO, A SANT’ANTIMO, QUELLA SUL SETTIMO, ‘NON RUBARE’

MANIFESTO DELL'EVENTO 1 (3)

 

di Daniele Palazzo
SANT’ANTIMO-Nell’ambito della manifestazione “10 Piazze per 10 Comandamenti”, voluta ed organizzata, nei minimi dettagli, dal ramo aversano dell’Associazione “Rinnovamento nello Spirito e dalle massime guide pastorali, Vescovo Spinillo in testa, della Diocesi di Aversa, si colloca la giornata, di riflessione ed apertura alle “cose” di Dio e alla profondità valoriale racchiusa nei 10 Comandamenti che Dio Padre ha affidato all’intera umanità, in segno del suo amore e della sua libertà, programmata, per le ore 20.30 del prossimo 16 giugno, in Piazza della Repubblica, a Sant’Antimo(Napoli). Di scena, questa volta, il VII° Comandamento, cioè “Non rubare”, che, come si legge nell’apposito Comunicato-Stampa, ”non costituisce un divieto ma una proposta d’amore”, che il nostro Dio ci fa, in maniera assolutamente gratuita, onde liberarci dalle nostre assurde passioni e dalle nostre grette devianze e, quindi, renderci puri ed immacolati per la vita eterna. “Il furto, evinciamo ancora dal documento di presentazione dell’evento, è una intenzione cattiva che è dentro di noi. Il suo significato non è solo il “NON RUBARE ALL’UOMO”, ma anche il “NON RUBARE L’UOMO”, cioè privarlo della sua dignità, del suo futuro”, il che è e costituisce sicuramente un pensare profondo e degno di chi si pone e propone quale testimone, autentico e credibile del suo/nostro Dio. “Occorre educare ad essere generosi di cuore, esperimentando l’economia del dono , della gratuità. Insomma, una serata per riflettere insieme e con la serietà propria dei veri “Figli della Luce”. Ne parleranno, con Monsignor Antonio Di Donna, e Don Fabio De Luca, gli esperti Beatrice Bocci, Alessandro Greco, Domenico Airoma, Cristian Faro e Lindo Monaco, che saranno ottimamente moderati dai bravissimi Ivana Alessi Ciccarelli e Michele Cecere. Anche in considerazione del successo,  e d pubblico e i critica, fatte registrare dalle passate tappe del medesimo evento,  facile prevedere un forte e significativo afflusso di fedeli, tutti lì per approfondire il loro rapporto con Dio, il suo Figlio Divino, Gesù Cristo e la Santissima Trinità.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *