DISTRETTO 2100: IL GOVERNATORE GAETANO DE DONATO IN VISITA CONGIUNTA AI CLUB CAPUA ANTICA E NOVA, AVERSA-TERRA NORMANNA E MADDALONI -VALLE DI SUESSOLA

foto-1-2

 

 

Visita ufficiale il 28 novembre del Governatore del Distretto 2100 del Rotary International, Prof. Gaetano de Donato, ai Club Capua Antica e Nova, Aversa-Terra Normanna e Maddaloni-Valle di Suessola, di cui sono presidenti rispettivamente Enrico Petrella, Giuliana Andreozzi e Marica Fratta. Meravigliosa location dell’evento, la tenuta San Domenico di Sant’Angelo in Formis, già immersa in una magica atmosfera natalizia. All’incontro con il Governatore Gaetano de Donato, accompagnato dalla signora Yose, erano presenti i soci dei tre sodalizi e, tra gli altri, il segretario distrettuale Renato Colucci, il coprefetto Sergio Sangiovanni, il socio onorario Sasà Striano, i componenti dei tre direttivi e una delegazione di Rotarcat e Innerwheel. Il Governatore ha iniziato la sua allocuzione ricordando l’importante visita a Napoli, lo scorso luglio, del presidente del Rotary International John Germ al Teatro di Corte di Palazzo Reale ed il suo progetto No Ictus, ed indicando la strada che deve seguire il Rotary che conta 1,2 milioni soci nel mondo: fare del bene collaborando con le istituzioni, anzi  intervenendo per sanare inadempienze o insufficienze della Pubblica Amministrazione. “Il suo fine – ha detto il Governatore all’attenta platea  – è contribuire a creare una coscienza civile per fare applicare le leggi vigenti, anticipare i bisogni delle masse e soddisfarne le esigenze. Il Rotary al servizio dell’Umanità nel solco del quale si incanala il motto scelto quest’anno “Tempus vocandi amicis”, amici che si incontrano per fare del bene nel mondo, non della beneficenza – ha aggiunto de Donato – sicuramente è difficile, ma non impossibile”. Dal Governatore l’auspicio ai soci rotariani di impegnarsi al servizio dell’umanità e del proprio territorio per realizzare quello di cui si ha bisogno. Il prof. de Donato ha infatti ricordato che il primo service rotariano è stata la creazione di un gabinetto pubblico a Chicago, Illinois, perché serviva. Un progetto davvero importante che sta realizzando ora il Rotary International è invece quello denominato End Polio Now per l’eradicazione della Poliomielite, di cui i rotariani sono molto orgogliosi e che ha salvato dieci milioni di bambini nel mondo vaccinandoli. “Lo scorso anno – ha reso noto il prof. De Donato – ci sono stati solo 74 casi, quest’anno solo 17 tra Pakistan e Afghanistan. Intanto nuovi casi sono già stati segnalai in Nigeria per questo sono già stati stanziati soldi per acquistare i vaccini”. Il Rotary International per finanziare questo progetto è riuscito ad attrarre fondi grazie alla Bill e Melinda Gates Foundation che triplica la somma messa a disposizione dal sodalizio internazionale fino a 35 miliardi di dollari. “Il rotariano non fa beneficenza e non mette a disposizione il suo denaro – ha spiegato in conclusione il Governatore – ben più importanti dei soldi sono infatti le professionalità dei soci: ci sono tanti medici rotariani che stanno vaccinando i piccoli direttamente in Africa e in India. Grazie al progetto End Polio Now non ci saranno più bambini che contrarranno il virus”. La serata si è conclusa con una piacevole conviviale.

  

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *