FARE VERDE CAMPANIA: SONO LA PLASTICA E IL POLISTIROLO I PRINCIPALI RIFIUTI CHE AGGREDISCONO L’AMBIENTE MARINO.

 

Continua l’aggressione ai danni delle spiagge italiane, travolte da una grande quantità di plastica e rifiuti vari. La situazione è fotografata dall’associazione ambientalista Fare Verde, con la XXVI edizione della manifestazione nazionale “Il mare d’inverno” svoltasi in questo fine settimana  e patrocinata dalla Regione Campania e dalla Provincia di Caserta. C’erano moltissimi rifiuti, ha dichiarato Giuseppe Solla presidente regionale di Fare Verde Campania onlus, nei sacchi raccolti domenica 29 gennaio, dai volontari dell’associazione ambientalista Fare Verde sulle spiagge campane e precisamente nella spiaggia libera di Castel Volturno (CE) e  nella spiaggia di Capitello di Ispani (SA). Ingente la quantità di rifiuti raccolti dai volontari, dai cittadini e da altre associazioni: plastica, vetro, tantissimo polistirolo e mozziconi di sigarette, che invadono l’arenile e il mare, inquinando l’ambiente e danneggiando gravemente la fauna marina.

L’operazione di pulizia promossa da Fare Verde, dichiara Solla è stata l’occasione per informare i cittadini sulle possibilità di riduzione dei rifiuti, grazie a un volantino che conteneva informazioni sul ciclo dei rifiuti e alcuni consigli utili per ridurli

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *