GRAZ Il leader dei Campi Stellati conta su Samorì

Riprendiamo lascolto dei propositi degli aspiranti alla fascia tricolore

GRAZZANISE: DELENA VS GRAVANTE, PERDUTAMENTE

Il fondatore dei Campi Stellati pensa ad un impegno di Samorì per il BV


GRAZZANISE Abbiamo già intervistato Federico Conte e Vito Gravante, fra i candidati a sindaco in poleper le amministrative del 2015. La dissacrazione delle bare del 17 agosto al vecchio cimitero impose una doverosa pausa. Ora riprendiamo il percorso esplorativo  ascoltando il fondatore della civica Campi Stellati, il geom. Domenico DElena. -Quale giudizio sulla situazione attuale? “Di fronte a questo scenario – esordisce lesponente di lungo corso – anche per me sgorgano contrastanti sentimenti: un giorno mi ritrovo scettico davanti alla pessima realtà politico-amministrativa in cui siamo costretti a vivere; allindomani mi dicoResisti ed impegnati di più!. Molti, oggettivamente, i punti oscuri. Fra laltro, non si vuole ammettere che la storia sentenzia gli epiloghi. Eppure il mio non è venuto ancòra, poiché la stessa storia insegna che chi ha rischiato deve pur avere, prima o poi, la possibilità di dimostrare le soluzioni dei problemi per i quali sè battuto”. -E, dunque, la sua proposta politicaconsequenziale? “Il mio progetto si basa su unesperienza di vita e di attività professionale maturata in varie regioni dItalia: 9 anni al Nord per lavoro, tanti altri vissuti, per motivi politici, a contatto con istituzioni e allinterno di consigli nazionali di partito. La mia odierna collocazione è nel centrodestra: oltretutto sono stato candidato alla Camera, nel febbraio 2013, nella lista MIR (Moderati in Rivoluzione). Grazie al mio buon rapporto umano col leader Gianpiero Samorì, uomo dellalta finanza italiana che ritornerà a Grazzanise nel prossimo autunno, credo di poter stabilire sinergie utili ad incoraggiare leconomia locale e loccupazione. Mi appresto ad organizzare incontri mirati (nei campi dellagricoltura, dellartigianato…) per aiutare la gente che lavora e che vuole lavorare”. -Allora, DElena, liste di partito o civiche? “Parlare oggi di liste di area a Grazzanise è poco opportuno, anche considerando che le due grandi coalizioni del bipolarismo nazionale sono conviventi a Roma”. -E il suo parere sugli altri aspiranti alla carica di primo cittadino? “Non vedo assolutamente Vito Gravante sindaco di Grazzanise, perché non avrebbe dovuto affatto partecipare, per la sua autorevolezza di medico specialista e coi consensi elettorali che ne ricava, alla vittoria svoltista del 2010 che noi tutti già sapevamo che si sarebbe tradotta nella fine del percorso, cioè nel triste canto del cigno”. Il chirurgo vascolare è dunque il probabile candidato cui DElena riserva il più tagliente giudizio. Con Federico Conte, infatti, intrattiene rapporti di cordialità. Liquida col silenzio gli altri aspiranti alla fascia tricolore, magari aspettando di vederli veramente al nastro di partenza quando saranno convocati i comizi. Intanto egli dà appuntamento al popolo in piazza per il tradizionale comizio pubblico di San Francesco che questanno, per i fatti amministrativi ed i fenomeni politici che vanno accumulandosi, potrebbe far saltare una miriade di scintille, assai oltre la scìa già densa delle sue incursioni abituali.

RAFFAELE RAIMONDO


Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *