GRAZZANISE: LA SEGRETARIA TERESA CERCHIELLO CHIAMA A RACCOLTA ISCRITTI E SIMPATIZZANTI

CERCHIELLO dott_ssa Teresa
CERCHIELLO dott_ssa Teresa

IL CIRCOLO PD “N.JOTTI” RINASCE IN PAESE, POLITICAMENTE E ORGANIZZATIVAMENTE

GRAZZANISE (Raffaele Raimondo) – Rinasce in paese il Circolo PD “Nilde Jotti” del quale nella primavera del 2015furono chiusi inopinatamente i battenti. Dunque riprende, dopo due anni di tormenti interni sui quali la stampa locale ha guazzato in lungo e in largo, quel “nuovo corso” politico e organizzativo che inaugurò la giovane segretaria Teresa Cerchiello che, quasi in coincidenza con l’odierna Festa della Donna ha scritto il seguente messaggio con cui chiama a raccolta iscritti simpatizzanti del PD: “Care Democratiche, Cari Democratici, terminate le operazioni di tesseramento 2015 ci e mi tocca riorganizzare il Circolo Territoriale del Partito Democratico secondo quanto disposto dalla Commissione Provinciale di Garanzia. Un Circolo ed un Partito che oggi è forza concreta nella nostra Amministrazione comunale. Un Circolo che oggi annovera tra i suoi iscritti il sindaco, dott.Vito Gravante e l’assessore Giuseppe Raimondo, che, insieme a tanti compagni socialisti, hanno deciso di continuare, arricchendoci a vicenda, il loro percorso nel più grande Partito della socialdemocrazia europea.
Il PD di Grazzanise, a stretto giro, dovrà tornare ad essere il Circolo più attivo della provincia, come lo è stato per quel breve periodo sotto la mia segreteria e con un direttivo stimolante per idee e passione, un Circolo che in quei pochi mesi è stato ‘fanciullesco’ solo per coloro che, ‘giocando’, si son portati via il pallone. Il PD di Grazzanise dovrà diventare palestra per i giovani che amano la politica intesa come amore per la nostra terra e, sfruttando la filiera istituzionale forte e coesa di questo periodo, dovrà essere protagonista del cambiamento della nostra Grazzanise, dando ulteriori responsabilità a chi siede fra i banchi consiliari.
Dovere e rispetto istituzionale, dopo questa fase di ‘ricostruzione’ mi impongono, quindi, di cercare una strada unitaria per la guida del Partito locale con i democratici nuovi e vecchi, tutti consapevoli delle responsabilità che i cittadini hanno assegnato al nostro Partito ai diversi livelli di governo.
Nei prossimi giorni chiederò un incontro al commissario provinciale, senatore Mirabelli, per definire il percorso che porterà al nuovo Congresso, spero unitario, e ai quattro istituzionali per tracciare la strada e definire gli obiettivi e gli aiuti che concretamente vorranno programmare con tutti noi per il nostro paese. Spero che alcuni di voi mi accompagneranno in questi incontri.
Abbiamo tutti praterie da conquistare, ma potremmo farlo solo se ci comporteremo da ‘compagni’, nel senso etimologico della parola, senza sgambetti e parlando sempre lealmente tra noi.
Vi terrò aggiornati su tutti i passaggi che riguardano la vita del PD locale e convocherò un’assemblea degli iscritti (sperando di trovare una sede nel più breve tempo possibile) non appena verrà ratificato il nostro tesseramento (operazione che dovrebbe avvenire il giorno 16 marzo 2016 con la consegna della copia del bonifico effettuato per le adesioni 2015 sul conto corrente del Partito Democratico nazionale, come da disposizione dell’Ufficio Adesioni provinciale).
Vi, comunico con l’occasione, che l’associazione politico-culturale I-Dem, che fa capo a Nicola Caputo, ha chiesto di farci promotori presso l’aula consiliare del nostro Comune di un convegno sui Fondi Europei, che si terrà alle ore 18 di sabato prossimo, 12 marzo”. Un solo preciso commento: sarebbe augurabile e forse doveroso non soltanto che democratiche, democratici e cittadine/i accolgano di buon grado l’invito, ma che i giornalisti locali dedichino al PD locale la stessa attenzione prestata nel biennio della sofferenza da parto.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *