I CONIUGI “ASTARITA” HANNO VISSUTO UN APPROCCIO “DUOSICILIANO”

SANTA MARIA LA FOSSA

di Peppino PASQUALINO

     Da tempo ormai il popolo meridionale, grazie al certosino recupero storico degli studiosi, prende sempre più coscienza delle proprie radici di un “Regno”, quello “duosiciliano”, dissolto ma ora stabilmente impresso in tante nostalgiche menti. E tanti sapranno anche delle iniziative intraprese a macchia di leopardo da diverse amministrazioni comunali meridionali, le quali hanno addirittura cancellato dalla propria toponomastica strade e piazze intitolate a Cavour, Garibaldi, Umberto I, ecc., nomi riconducibili a un trascorso storico che ha aperto un forte dibattito storico ancora in corso. E il Sindaco di Castellino del Biferno, Enrico Fratangelo, che è andato oltre e ha addirittura coniato una moneta, il “ducato”, dal valore di un euro spendibile all’interno del proprio Comune; una moneta cartacea sulla quale campeggia una frase solenne: “Comune del Florido e Pacifico Ex Regno di Napoli, Contado del Molise, terra di Lavoro e di Patrioti chiamati Briganti, dal 1861 terra di disoccupazione ed emigrazione!” E sempre sulla stessa moneta lo stemma borbonico ad ulteriore memoria.

     Ed è proprio nel piccolo comune molisano che si sono recati i coniugi Astarita, volutamente, al ritorno dalle vacanze adriatiche; arrampicati letteralmente attorno al costone sul quale è arroccato Castellino del Biferno per giungere in questo comune che sta dando l’esempio di “disobbedienza democratica” a tutto il Meridione d’Italia.

Tony e Tanya Astarita (che vediamo nella foto ritratti insieme al Sindaco di Castellino del Biferno, Enrico Fratangelo), così come ogni anno, uniscono al relax vacanziero la giusta dose di approccio culturale, tant’è che questa volta, testardamente, si sono diretti nell’interno molisano alla ricerca di quel luogo di cui tanto si parla e in cui si palpa, in ogni angolo di strada, la dimensione storica di un popolo saldamente ancorato alle origini e orgogliosamente predisposto a divulgare la radice proveniente da un florido e pacifico Regno.

 Al loro ritorno i coniugi Astarita hanno reso testimonianza esibendo i ducati coniati dall’amministrazione comunale castellinese, che loro stessi hanno speso sul luogo come se fosse la normale moneta europea (vedi foto).

Ogni mutazione sociale, politica, economica viene sempre dal basso: chissà…!

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *