Il presidente di Confesercenti Campania, Vincenzo Schiavo, ha inaugurato due nuove sedi dell’associazione in provincia di Napoli.

Il presidente di Confesercenti Campania, Vincenzo Schiavo, ha inaugurato due nuove sedi dell’associazione in provincia di Napoli. Si tratta delle sezioni di Nola e di Sorrento. Il presidente della Confesercenti Interprovinciale di Nola è il dottor Luigi Rubino, consulente del lavoro, e sarà il riferimento sul territorio per rappresentare le tante imprese dell’area nolana.

La sede si trova in via San Paolo Belsito. L’avvocato Liberato Mazzola ha invece assunto la carica di presidente della Confesercenti Sorrento, la cui sede è in corso Italia. “Le inaugurazioni di queste due importanti sezioni- ha detto Vincenzo Schiavo – erano già previste prima dell’emergenza Covid-19, che ha poi sospeso ogni cosa. Era importante, specie in questo momento, partire con due sedi strategiche. Confesercenti si pregia, grazie anche all’attività svolta anche da Alessandro Piro, nostro referente a Castellammare, di essersi attivata per aprire queste due nuove sedi della nostra associazione, sempre più presente sul campo a tutela delle imprese. In un momento tanto difficile è fondamentale stare al fianco delle aziende, fare in modo di informare in tempo reale gli imprenditori sulle opportunità di rilancio, avendo contatto direttamente sul loro territorio. Il nostro desiderio è aiutare tutti e non lasciare indietro nessuno.

Siamo felici che i referenti di Nola e Sorrento siano due professionisti che conoscono dall’interno il mondo delle imprese: ci aiuteranno a dare risposte immediate agli associati. Il motto di Confesercenti è “fare e anche subito”, senza perdere tempo: è questo l’unico modo che conosciamo per dare risposte alle aziende. Da oggi, dunque, interlocutori seri e diretti sul proprio territorio per chi fa impresa a Sorrento e Nola”.  

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *