IL SENTIERO DELLA MEMORIA. SULLE TRACCE DELL’ANTICO CAMMINAMENTO TRA CASERTAVECCHIA E CASOLLA. IL LICEO ARTISTICO “SAN LEUCIO” IN MOSTRA AL MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA.

SENTIERO

 

 

Resterà aperta fino all’11, al Museo di Arte Contemporanea la mostra “Il sentiero della memoria. Sulle tracce dell’antico camminamento tra Casertavecchia e Casolla” del Liceo Artistico “San Leucio” di Caserta, guidato dal preside Antonio Fusco. Nata nell’ambito dei percorsi di alternanza scuola – lavoro, la mostra è il frutto di un lavoro biennale che ha visto coinvolti decine di giovani studenti. «L’esperienza di progetto in contesti paesaggistici   e urbani           del nostro territorio – spiega il professore Gianmaria della Valle che ha coordinato i lavori – è il filo conduttore dei nostri corsi; muovendo da questa premessa abbiamo costruito questo percorso di alternanza scuola – lavoro come percorso di lettura e riqualificazione delle emergenze architettoniche del territorio nel loro rapporto con il paesaggio. Un percorso che si è concentrato, sia nella fase di analisi che di intervento progettuale non tanto sul singolo bene architettonico, ma sull’insieme architettura-paesaggio, individuando percorsi          fisici e visivi da valorizzare e riqualificare. Su queste premesse, quando due anni fa, insieme ad un piccolo gruppo di colleghi e con la preziosa guida di una rappresentante di “San Rufo rinasce”, ho avuto il mio primo contatto con la suggestione del nucleo antico di Casolla, dell’abbazia di San Pietro ad Montes, di Palazzo Cocozza e San Rufo, ho subito intravisto la possibilità di avviare in questo contesto il percorso di lavoro per le mie classi. Ma è stata soprattutto il racconto del collega Enzo Toscano che ha sciolto ogni dubbio su questa scelta. Lui, originario di Casertavecchia, durante la nostra visita mi indicava il vecchio camminamento che dal borgo medievale arriva a Casolla, per proseguire poi verso Caserta. È il sentiero che i suoi genitori utilizzavano abitualmente per scendere verso il mercato cittadino». Al vernissage, previsto per le 9.30, ci saranno i saluti del preside Antonio Fusco, dell’assessora alla pubblica istruzione, Maddalena Corvino. Introdurrà i lavori Gianmaria Della Valle, porteranno il loro contributo l’architetta Stefania Caiazzo, urbanista, Giovanni Natale, dirigente del Settore Urbanistica del comune, Cinzia Rosa, delegata Fai per la scuola, Massimiliano Rendina, docente di Progettazione Architettonica all’università Vanvitelli, Maria Rosaria Iacono, presidente della sezione casertana di Italia Nostra, Massimo Sgroi, direttore artistico del Mac. Il percorso didattico è inserito nel Progetto “I Tesori Nascosti” promosso dalla rete dei Licei Artistici della Campania. «Sono orgoglioso – ha detto il dirigente scolastico Fusco – di questo lavoro. Ancora una volta docenti e studenti hanno dimostrato che nella nostra scuola le buone prassi sono la regola e hanno messo in luce, con una mostra tutta da godere, che il Liceo Artistico San Leucio è una fucina di talenti ed è animato da un corpo docente di primissimo livello. Vi aspettiamo per mostrarvi nuove bellezze e antiche sapienze».

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *