‘La politica non è rumore ma è Azione’.

‘La politica non è rumore ma è Azione’. E’ questo lo slogan scelto per accogliere i partecipanti alla prima giornata congressuale di Azione. Il partito di Carlo Calenda ha chiamato a raccolta la classe dirigente formatasi nei primi due anni di vita del partito e organizzatasi con i congressi provinciali di gennaio e quelli regionali della scorsa settimana. Lavoro e risultato che il leader ha rivendicato con forza e con orgoglio. Azione è il sesto partito italiano ed  è pronta a lanciare la sfida della buona amministrazione al paese anche all’indomani dell’ottima prova della candidatura dello stesso Calenda nella capitale. Ad alternarsi, sul palco del Palazzo dei Congressi dell’Eur a Roma, i leader dei principali partiti Enrico Letta del Pd, Giancarlo Giorgetti della Lega, Antonio Tajani (Forza Italia), Giovanni Toti (Cambiamo), Ettore Rosato (Italia Viva) e Benedetto Della Vedova (+Europa). A guidare la pattuglia dei delegati e dei militanti di Terra di Lavoro, la segretaria provinciale Teresa Ucciero.

“La prima giornata del congresso nazionale è stata ricca ed emozionante , sia per gli interventi degli ospiti, che hanno apprezzato con parole gratificanti il nostro partito, che per la partecipazione dei delegati e degli iscritti, che sono venuti a Roma numerosi. È stata una iniezione di energia, – sostiene – la conferma che la passione, la competenza e la dedizione sono fondamentali nel nostro partito, il partito liberale e riformista di cui l’Italia ha bisogno .

Continueremo a lavorare a nuove sfide, radicandoci sempre di più sul territorio, perché il territorio ed i suoi amministratori devono ritornare centrali nella vita politica italiana”.

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *