La vittoria della semplicità, il successo della serenità. C’è gioia in casa Volalto, ma anche la ferma convinzione di non fermarsi a domenica scorsa.

(Antonio Luisè) –

 “Prestazione fantastica  siamo state brave dalla prima all’ultima battuta. Godiamoci questo primato in solitaria e non facciamo pronostici per il futuro”. Così Michela Ricciardi sintetizza la quinta vittoria consecutiva della Codere, la ventitreesima consecutiva. Un successo netto, quanto inaspettato quello ottenuto contro Drozina e compagne,  una vittoria che rafforza la leaderrship delle rosanero.

 

“ Nemmeno nelle più rosee previsioni immaginavo di trovarci qui dopo cinque partite – afferma candidamente il presidente Agostino Barone – inutile dire che la cosa ci inorgoglisce. Sentire i nostri splendidi tifosi cantare in trasferta “la capolista se ne va” è stato uno dei momenti più belli della vittoria di Gricignano. L’altro è stato vedere lo sguardo sereno, determinato e tranquillo di Monfreda e di tutte le ragazze. Rigettiamo ogni pressione, per noi la pallavolo è divertimento. Se arriveranno i risultati, essi devono giungere sempre attraverso un approccio sereno alle partite. Non eravamo in testa al campionato da diverso tempo ed esserci tornati proprio nel nostro torneo d’esordio in B1 e per di più imbattuti è una gioia grandissima”.

 

Lunedì sera la Codere è stata accolta con tutti gli onori del caso presso la struttura Royal Bingo di Maddaloni in occasione del concerto del grande Steve Grossman, guest d’eccezione all’interno della rassegna Jazz Festival 2012.

 

 

Il tempo dei festeggiamenti, però, è finito. Sin da martedì sera i pensieri della Volalto sono indirizzati al suo prossimo avversario: il Sabaudia.

 

“ Certo –chiosa il massimo dirigente rosanero – vogliamo goderci il primato, ma sappiamo bene che non sono questi i nostri obiettivi di partenza. Ci sono squadre meglio attrezzate di noi. Volevamo essere protagonisti e ci stiamo riuscendo, ma per favore non facciamo altri discorsi. Non ci interessano pressioni, noi ci divertiamo ed affrontiamo il campionato con la serenità di chi sa di aver già vinto solamente partecipando a si importante manifestazione”.

 

Dunque avanti con il Sabaudia

 

“ Il pronostico è chiaramente dalla nostra parte – riprende invece la Ricciardi –   il pericolo maggiore, forse nasce proprio dalla eccessiva euforia del blitz di Gricignano ed il conseguente primato solitario in classifica. Dovremo essere brave a ricaricare le pile ed avere un ottimo approccio alla gara. Del resto – spiega la rosanero -il nostro percorso di crescita nasce proprio dal saper affrontare con uguale intensità sia incontri semplici che sfide molto sentite”.

Ben detto.

 

“Le laziali – conclude –  hanno giocatrici di buon livello come la Di Cecca e Capone e, seppur sconfitte, hanno saputo impegnare sino alla fine il Bastia Umbra. Insomma andiamoci piano con i pronostici facili.  Serve pazienza e concentrazione”.

 

 

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *