Napoli, il cantante Ario a Sanremo

nella foto Ario

Il cantante napoletano Ario tenta l’approdo al festival di Sanremo 2010

 

 

di Nunzio De Pinto

 

NAPOLI – Il Festival di Sanremo torna su Rai Uno, dal 16 al 20 febbraio 2010. In diretta dal Teatro Ariston, Antonella Clerici sarà la protagonista di una grande festa, un grande spettacolo aperto a tanti ospiti italiani e star internazionali. Ma il Festival sarà, naturalmente, anche un’avvincente ed appassionata gara canora che vedrà artisti affermati, o di nuova generazione, contendersi la vittoria in ciascuna categoria. Quest’anno tutti possono partecipare. Entro il 12 gennaio Sanremo Academy, la commissione presieduta dal direttore artistico Gianmarco Mazzi, a suo insindacabile giudizio, sceglierà le sei canzoni-artisti che, unitamente alle due provenienti da SanremoLab, andranno a formare il cast dei giovani in gara nella sezione Sanremo Nuova Generazione. In gara per un posto a Sanremo c’è anche l’artista Rosario De Pompeis, in arte ARIO cantautore partenopeo che prova per la seconda volta Sanremo nella sezione nuova generazione con il brano “In un corpo da grande” che si può ascoltare entrando nel sito www.sanremo.rai.it. Ario, dopo aver lasciato il Conservatorio partenopeo al sesto anno di chitarra classica, si trasferisce ad Anguillara in provincia di Roma per intraprendere un lungo e tortuoso calvario musicale, iniziando con la produttrice Isa D’Esposito, figlia del grande maestro compositore di famosissimi brani classici napoletani come “Anema e core”. la sua carriera artistica prende il via nel 1991 col brano “Parole mute”, con il quale partecipa a “Castrocaro”. Ma è come cantautore che ottiene i migliori successi. Nel 1994 scrive 10 brani per il disco di un emergente “Vins”. Nel 1995 partecipa all’accademia di “Sanremo giovani “col brano “Un vecchio bambino”,e contemporaneamente si diploma alla scuola di musica “C.E.I.” Proprio in quella scuola fa grandi conoscenze tra gli insegnanti: Maurizio Fabrizio, Gatto Panceri, Mariella Nava, Massimo Varini, Riccardo Fogli, Andrea Mingardi, Oscar Prudente, Mario Lavezzi, Stefano Cenci, Valter Vincenti, e tra questi un  musicista napoletano, Aldo Fedele il quale  lo porta con se a lavorare  con un noto gruppo italiano, gli “STADIO”. Nel 2000 scrive 10 brani per il disco di Vanessa, una cantante emergente (Sony). Nel 2004 è tra i finalisti del “Festival Lucio Battisti” col brano “Raccontami”, e finalmente dopo svariati demo spediti in tutta l’Italia incide il suo primo disco più un video intitolato “HO FATTO BINGO”. Nel 2005 forma un gruppo “Gli Ario band” ma è nel 2007 che esce un singolo intitolato “Corri” prodotto da “Rai Trade” in promozione nelle radio, Nel 2008 esce il secondo singolo con Rai Trade titolo del brano “Il Mammone” che viene presentato a Sanremo dal gruppo “Platters”. Sempre nel 2008 viene invitato al Venice Awards trasmesso su rai 2 presentato da Manuela Arcuri e Amadeus. Ed arriviamo ai giorni nostri con la scalata alla prima del Festival di sanremo 2010.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *