NEL PARCO DELLA REGGIA I CAMPIONI DELL’ORIENTEERING

Elena_Jansson

Gustav_BergmanDomenica conclusione del Campionato del Mediterraneo con circa 1000 concorrenti da 23 paesi

Si corre lungo itinerari appositamente “mappati” transitando nei punti di controllo e superando gli ostacoli naturali – Le altre tappe in Campania ad Agropoli e Paestum

Si conclude domenica 12 marzo a Caserta, nel Parco della Reggia, la XIII^ edizione del Campionato Mediterraneo di corsa orientamento, ospitata quest’anno in Campania tra Agropoli (centro storico), Paestum (parco archeologico) e, appunto, Caserta (Parco della Reggia, giardino inglese e bosco di San Silvestro).

Circa mille i concorrenti iscritti provenienti da 23 paesi non solo dell’area mediterranea in gara sui percorsi appositamente mappati dal cartografo norvegese Bernt Bjonsgaard (ex campione del mondo di orienteering) nelle tre giornate in cui è divisa la competizione, organizzata da Park World Tour Italia, di cui è presidente Gabriele Viale con la collaborazione della Fiso (Federazione Italiana Sport Orientamento ) Campania di cui è responsabile Davide Pecora.
”Ringraziamo la direzione della Reggia e per essa il direttore Mauro Felicori -evidenzia Gabriele Viale – per averci messo a disposizione un’area gara di così straordinario pregio e l’oasi Wwf La Ghiandaia  per la preziosa collaborazione nel parco di San Silvestro. Gareggiare tra i siti Unesco di Caserta e Paestum, tra arte e cultura, è un privilegio unico. In questi giorni tutta l’attenzione mediatica internazionale sarà focalizzata in Campania in quanto al via parteciperanno tutti gli atleti più forti del mondo, tra cui la più forte rappresentativa, quella dei paesi scandinavi”. “I primi contatti per realizzare l’evento tra Salerno e Caserta –sottolinea Davide Pecora- li abbiamo intrapresi lo scorso anno con Nello Talento, componente di Giunta Coni, e con il Delegato Coni Michele De Simone”.

Chi partecipa ad una prova di Orientamento, utilizza una carta topografica realizzata appositamente per questo Sport, con segni convenzionali unificati in tutto il mondo. Si gareggia individualmente o in squadra, transitando dai diversi punti di controllo posti sul territorio. Raggiunto il punto di controllo si dovrá registrare il passaggio sul proprio testimone di gara. Vince chi impiega il tempo minore; in questo Sport non vince sempre il piú veloce, ma colui che é in grado di orientarsi piú rapidamente e di fare le scelte di percorso migliori.

La gara si svilupperà con partenza dal Bosco San Silvestro alle 10.30 ed arrivo nell’area antistante la Reggia, dove verranno proclamati i vincitori della tre giorni in Campania visto che quella di Caserta è la tappa conclusiva dopo Agropoli e Paestum.

 

 

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *