ORDINE DEGLI ARCHITETTI DELLA PROVINCIA DI CASERTA: IL CONSIGLIO INCONTRA GLI ISCRITTI NELL’AUDITORIUM DELLA SCUOLA SPECIALISTI DELL’AERONAUTICA MILITARE

COMUNICATO STAMPA

Si è tenuta, martedì 30 giugno, presso l’Auditorium della Scuola Specialisti dell’Aeronautica
Militare di Caserta, l’Assemblea degli iscritti, il consueto incontro annuale durante il quale il
Consiglio dell’Ordine ha la possibilità di illustrare agli iscritti le attività ordinarie e straordinarie
attuate e previste, oltre a fornire informazioni sulla gestione finanziaria ed amministrativa.
Nel rispetto dell’Ordine del Giorno inviato agli iscritti con apposita comunicazione e dopo la
presentazione dei lavori affidata al Consigliere Segretario, arch. Maria Cristina Volpe, ha preso la
parola il Presidente, arch. Raffaele Cecoro, che ancor prima di entrare nel merito degli argomenti
all’OdG, ha voluto salutare i colleghi, dopo il lungo periodo di isolamento dovuto all’emergenza
sanitaria per l’epidemia di Covid 19. Numerosi sono stati i riferimenti all’emergenza sanitaria ma
soprattutto al disagio sociale ed alla conseguente crisi economica della quale si sono avvertiti i
primi segnali e che sicuramente nel corso dei prossimi mesi emergerà in maniera più significativa.
Sebbene l’Ordine si sia trovato in evidente difficoltà a causa della inevitabile chiusura degli uffici, il
Consiglio si è adoperato per fornire tutta l’assistenza possibile agli iscritti, attraverso l’attivazione
dello smart working per il personale dipendente e grazie all’impegno personale dei Consiglieri che
hanno cercato di dare riscontro alle richieste che pervenivano attraverso il canale informatico e
telefonico. Ci si è, inoltre, concentrati sulle problematiche della formazione fornendo agli iscritti la
possibilità di accesso a seminari e corsi formativi, resi disponibili da istituzioni, enti e aziende. In
merito, poi, al sostegno economico per affrontare le problematiche dell’emergenza sanitaria e delle
sue conseguenze, anche l’Ordine di Caserta ha contribuito a sollecitare il Governo al fine di
modificare disposizioni che inizialmente non riconoscevano alcun supporto a professionisti
ordinistici, a differenza di altre categorie di lavoratori.
Per quanto riguarda l’attività ordinaria dell’Ordine, il Presidente ha segnalato soprattutto l’azione
svolta nei vari tavoli istituzionali, regionali e nazionali per il rilancio della professione ed il
riconoscimento del ruolo dei tecnici in generale e degli architetti in particolare, in quanto capaci di
interpretare i cambiamenti della società e dare forma alla nuova città. Molto si è fatto e si sta
cercando di attuare in materia di semplificazione, sia a livello nazionale che regionale. Inoltre,
grazie anche al lavoro delle Commissioni, sono stati sottoscritti numerosi protocolli di
collaborazione con altre istituzioni ed associazioni con lo scopo di promuovere sviluppo, ricerca,
cultura e lavoro.
Sui punti riguardanti la gestione finanziaria è intervenuto il Tesoriere, arch. Carmine Grassia, che
ha relazionato sul consuntivo 2019 e sul Bilancio di previsione 2020. In particolare, il Tesoriere ha
sottolineato che il Consiglio, nel corso del 2019 ha dovuto attivare una serie di azioni impopolari
ma necessarie che hanno consentito di avviare un percorso di ripianamento dell’esposizione
debitoria dell’Ordine nei confronti del Consiglio Nazionale, che sta dando positivi risultati. La
gestione finanziaria è stata difficile e complessa, orientata alla razionalizzazione di spese e costi.
CORSO TRIESTE, 33 – 81100 CASERTA TEL. 0823 321072 – 0823 326565 FAX 0823 357784 PEC archcaserta@pec.aruba.it
Nel riprendere la parola, a conclusione dell’incontro, il Presidente ha voluto ringraziare il Col.
Nicola Gigante e, con lui, tutta la Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare di Caserta per aver
messo a disposizione il proprio Auditorium, consentendo di realizzare l’evento in presenza e la
partecipazione dei numerosi colleghi nel rispetto di tutte le prescrizioni del Protocollo Covid 19.
L’iniziativa, oltre ad aver consentito di assolvere un adempimento obbligatorio per l’Ordine, ha
rappresentato, un virtuoso esempio di collaborazione tra istituzioni che hanno il medesimo obiettivo
di servizio alla collettività. Una sinergia che si auspica possa essere rinnovata in futuro anche in
considerazione della funzionalità della struttura congressuale della Scuola Specialisti, che si presta
in maniera egregia ad ospitare conferenze ed eventi di qualità.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *