PRIMO OPEN DAY ALL’ISTITUTO “TERRA DI LAVORO”

preside-emilia-nocerino

PRIMO OPEN DAY ALL’ISTITUTO “TERRA DI LAVORO”

Primo appuntamento con l’ Open Day al “Terra di Lavoro”, infatti,  il secolare   Istituto casertano,  domenica 18 dicembre a partire dalle ore 10.00,  aprirà le porte della sede di via Ceccano  per accogliere  gli studenti delle classi terze delle scuole medie del territorio, che permetterà loro, guidati dalla Preside Emilia Nocerino con docenti, alunni e personale tecnico amministrativo, di poter visitare direttamente le accoglienti strutture: i modernissimi  laboratori attrezzati per ogni materia (laboratori informatici, laboratorio scientifico, laboratorio linguistico, di matematica e di simulazione aziendale), le aule dotate di lavagne interattive multimediali,   alla storica biblioteca con gli oltre diecimila volumi, il teatro che ospita i concerti tenuti dagli allievi del liceo musicale (prima istituzione nella città capoluogo), il Caffè Letterario dove vengono presentate le opere di illustri scrittori, la sala per la redazione del giornale d’istituto;  inoltre, potranno sperimentare l’attrezzata palestra con annesso campo polivalente unico in erba sintetica. I nostri allievi al termine del periodo di studi  – mette in risalto la Preside Nocerino – sono preparati per affrontare qualsiasi  facoltà   universitaria nel settore giuridico-tecnologico,  non disdegnando i settori scientifici ed umanistici  per l’elevata  preparazione che raggiungono. La Preside Emilia Nocerino  evidenzia come gli Open Day (i prossimi sono in programma il 15 e 29 gennaio 2017) siano utili per aiutare i discenti che frequentano la terza media  nella non facile scelta del futuro indirizzo di studio, ma il nostro Istituto propone loro di vivere in tempo reale quello che  svolgeranno nei vari indirizzi proposti dal PTOF (piano triennale dell’offerta formativa)  per una scuola che,  con gli open day, va tra la gente; inoltre  le esibizioni dei nostri liceali con i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado dimostrano come quest’ultimi hanno la reale possibilità di proseguire il percorso di studio con grande linearità. Infine, la Preside Emilia Nocerino sottolinea come tutto sia stato sintetizzato dallo  slogan coniato dagli stessi studenti che si legge sulla locandina realizzata dagli allievi dell’indirizzo grafica e comunicazione “Orientiamoci per il nostro domani….  Together for a  better FUTURE! (Insieme per un futuro migliore)…..

 

PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI STRADALI:

CARABINIERI IN CATTEDRA AL TERRA DI LAVORO

Nella ambito della prevenzione degli incidenti stradali, presso l’aula Magna dell’Istituto “Terra di Lavoro” si è tenuta una interessante conferenza sulla sicurezza stradale tenuta dai carabinieri di Caserta di cui è comandante il col. Alberto Maestri. Il tenente Fabrizio Borghini con il maresciallo capo Giulio De Matteis, hanno illustrato agli allievi cari alla preside Emilia Nocerino, le conseguenze della guida in stato di ebrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, conseguenze non solo che prevedono sanzioni penali e patrimoniali, ma anche con  danni materiali e fisici provocati da un incidente stradale. Particolarmente toccante l’introduzione del tenente Borghini, con la quale ha ricordato agli astanti come per più di una volta si sia dovuto  rivolgere ai parenti delle giovani vittime degli incidenti stradali, per comunicare loro il tragico evento. Successivamente il maresciallo capo De Matteis ha relazionato sulla importanza della prevenzione  ed inoltre ha dimostrato agli allievi come viene misurato il tasso alcolico tramite l’etilometro. L’incontro si è concluso con una serie di domane poste dagli studenti, tra le quali quella di Giovanni della classe 5D che ha chiesto di chi sia la responsabilità in caso di guida in stato di ebrezza, responsabilità che è sempre di colui che è alla guida in quello stato. 

 

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *