PROVINCIA, SOLLECITATO SCIOGLIMENTO SOCIETÀ “TERRA DI LAVORO”

 

 

Caserta –  La crisi economica, che sta travagliando l’Amministrazione provinciale di Caserta, rende necessario ed urgente lo scioglimento della Società  provinciale “Terra di Lavoro” non solo per la inutilità della Società, ove i vari presidenti della Provincia  inserirono loro personaggi o galoppini elettorali, ma anche per il costo eccessivo della stessa Società, non più sopportabile dalla  Provincia che ormai sta andando in default, come evidenzia la Segreteria della Confederazione Cisas.

Il tutto si è aggravato dopo l’ultimo scandalo avvenuto alla Provincia ed al Comune di San Felice a Cancello, che ha visto parecchi amministratori arrestati, indagati o con l’obbligo di risiedere fuori sede, come anche nel caso dell’Amministratore delegato della Società provinciale “Terra di Lavoro”, Rita Di Giunta, accusata di vari reati, cosa che ha creato anche le dimissioni di qualche consigliere delle stessa Società, motivate proprio dalla situazione creatasi nell’Ente.

A rilevarlo è la Segreteria provinciale della Confederazione Cisas, preoccupata anche dell’Ente Provincia, che non riesce più a svolgere i restanti compiti istituzionali, quali Scuola  e Manutenzione Stradale. Basti vedere il numero delle scuole non ancora funzionanti e le strade a pezzi, ove anche il personale addetto è scomparso.

Uno degli esempi di non intervento, evidenzia la Cisas, è il cavalcavia sulla ferrovia della strada provinciale di accesso al comune di Cellole, i cui guardrail sono distrutti e non vengono da anni sostituiti, nonostante il pericolo incombente per pedoni, auto e per gli abitanti degli immobili sottostanti e nonostante i numerosi solleciti.

La Segreteria della Cisas si rivolge al Presidente della Provincia f. f., Silvio Lavornia affinché provveda ai dovuti atti per lo scioglimento della Società “Terra di Lavoro”.

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *