Quando Gesù scese dal monte, molta folla Lo seguì.

Venerdì 25 giugno 2021

XII Settimana del Tempo Ordinario

+ VANGELO (Mt8,14)

Se vuoi, puoi purificarmi.

Dal Vangelo secondo Matteo

Quando Gesù scese dal monte, molta folla Lo seguì. Ed ecco, si avvicinò un lebbroso, si prostrò davanti a Lui e disse: «Signore, se vuoi, puoi purificarmi». Tese la mano e lo toccò dicendo: «Lo voglio: sii purificato!». E subito la sua lebbra fu guarita. Poi Gesù gli disse: «Guardati bene dal dirlo a qualcuno; và invece a mostrarti al sacerdote e presenta l’offerta prescritta da Mosè come testimonianza per loro». Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Gesù fece scomparire la lebbra a quel tempo incurabile e risanò completamente un lebbroso considerato immondo e più ripugnante della morte.

Gesù viene considerato guaritore di tutte le malattie da quanti hanno una Fede consolidata, ne sono sicuri non solo per un affetto umano che è stato coltivato negli anni, la certezza scaturisce dall’amore che arriva da Lui e l’amore sincero che si nutre per Lui.

Numerose volte ho ripetuto negli incontri oltre che negli scritti, che è indispensabile una doppia conversione per diventare cristiani autentici.

La prima quasi sempre si limita a quella fisica, la partecipazione alla Messa, le preghiere ripetute con scarsa fiducia e speranza, in alcuni casi la frequenza a qualche gruppo di preghiera. Senza però riuscire ad elevarsi oltre, è assente la capacità spirituale di superare la sfera naturale e numerosi rimangono convinti di fare molto o di compiere grandi opere spirituali.

C’è una certa attrazione verso Gesù e soprattutto verso la Vergine Santa, è la condizione per compiere qualcosa per Loro e recitare delle preghiere. Questo punto di svolta nella vita è già un grande sussulto spirituale, ma non è sufficiente per entrare nella dimensione spirituale eccelsa.

È UNA FEDE DA ELABORARE E COSTRUIRE, NON DA SOLI IN QUANTO IMPREPARATI, OCCORRE LA VICINANZA PROFONDA A GESÙ E A MARIA SANTISSIMA, CON L’ACCOMPAGNAMENTO DI UN PADRE SPIRITUALE.

SENZA UNA GUIDA, QUALSIASI CRISTIANO IMPROVVISA E SI ILLUDE FACILMENTE, SORGONO PENSIERI DI ORGOGLIO SCAMBIATI PER ALTRUISMO E LA SUPERBIA SI CONSIDERA COME UN GRANDE FERVORE APOSTOLICO.

In queste condizioni i cristiani vacillano di continuo e il fervore che si sviluppa in certi momenti, viene spento dai comportamenti sbagliati.

Chi si impegna riesce a far convergere tutti gli sforzi verso il Vangelo di Gesù, ed è questo il modo per abbandonare la mentalità antica.

Gesù con un solo comando liberò e sanò un lebbroso dalla malattia incurabile, lo stesso con un comando può «risuscitare» le anime perdute.

Diversamente dal tempo in cui visse Gesù in questa Terra, oggi circa il 90% dell’umanità non crede in Dio, non prega il Dio vero dei cattolici, e la lontananza da Lui causa il sorgere inevitabile di una lebbra maliziosa non visibile ma che corrode l’anima e di conseguenza la mente.

L’umanità potrà continuare a ignorare e tradire il suo Creatore? No, un buon padre rimprovera i figli che sbagliano, Dio Padre richiama tutti da secoli e in pochissimi  Lo hanno ascoltato! Non potrà permettere ai potenti di eliminare con l’uccisione, tre quarti dell’umanità.

Ieri ho parlato di fascismo moderno per applicarlo a chi da rivestito comunista e con l’aria confusa e apparentemente proveniente da un altro pianeta, oltre alla dittatura sanitaria, con le sue bizzarre proposte intende affossare definitivamente l’Italia e gli italiani.

Tra le altre cose ma è di poco conto, Letta pretende che i giocatori della nazionale facciano la genuflessione per compiacere i neri, e ha «comandato» la genuflessione durante l’inno di tutti i giocatori. Dimentica di inginocchiarsi lui anche ogni giorno, per tutti i guai degli italiani e i morti causati dal virus inventato dai fabbricanti di menzogne e di morte!

Dietro tutto quanto avviene di insopportabile e terribile nel mondo c’è il comunismo, e tanti politici (pure moltissimi italiani) incorporano l’ideologia dispotica, tirannica e di morte che è sempre stata quella comunista.

Cosa c’entra il comunismo? Se ne parla nell’Apocalisse di San Giovanni: «Allora apparve un altro segno nel Cielo: un enorme drago rosso, con sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi; la sua coda trascinava giù un terzo delle stelle del Cielo e le precipitava sulla terra» (12,3-4).

L’enorme Drago rosso è l’ateismo marxista, che si presenta con DIECI CORNA, CIOÈ CON LA POTENZA DEI SUOI MEZZI DI COMUNICAZIONE, per condurre l’umanità a disubbidire ai dieci Comandamenti di Dio, e con SETTE TESTE, SU CIASCUNA DELLE QUALI VI È UN DIADEMA, SEGNO DI POTERE E DI REGALITÀ.

LE TESTE INCORONATE INDICANO LE NAZIONI IN CUI IL COMUNISMO ATEO SI È STABILITO E DOMINA CON LA FORZA DEL SUO POTERE IDEOLOGICO, POLITICO E MILITARE.

L’enormità del Drago manifesta chiaramente la vastità della Terra occupata dal dominio incontrastato dell’ateismo comunista. Il suo colore è rosso perché usa le guerre ed il sangue come strumenti delle sue numerose conquiste.

L’enorme Drago rosso è riuscito in questi anni a conquistare l’umanità con l’errore dell’ateismo teorico o pratico, che ha ormai sedotto tutte le Nazioni della Terra. Si è riusciti così a costruire una nuova civiltà senza Dio, materialista, egoista, edonista, arida e fredda, che porta in sé i germi della corruzione e della morte.

È il comunismo la lebbra mortale che avvelena miliardi di persone, oltre alle altre e sono miliardi vissute in passato. Il comunismo è dittatura e morte.

Dio lascia liberi di decidere come vivere, chi seguire, se osservare i Comandamenti o meno. Verrà comunque il tempo della mietitura.

Io prego sempre e invito a pregare tutti. Tra le altre iniziative, ho diffuso una Cordata Spirituale di preghiera anni fa e i partecipanti sono numerosi.

Ogni giorno alle 16 e alle 21, ognuno, da qualsiasi luogo, si può unire a decine di migliaia di nostri fratelli e sorelle e recitare concordi il Santo Rosario secondo le intenzioni della Madonna e per me, Padre Giulio, tanto bisognoso dei vostri aiuti. Se questi orari non vanno bene per impegni, le Corone si recitano in altre ore.

Chi partecipa riceve grandi aiuti dalla Madonna e sono incalcolabili le testimonianze di Grazie ricevute. Tutti noi innamorati della Madonna viviamo nel suo Cuore e questa Madre Benedetta ascolta tutti, ama tutti e vuole condurci nel Sacro Cuore di Gesù per vincere ogni forma di Male.

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *