RIPARTE IL CONSORZIO APPIA CASERTANA

Giuseppe Casillo, Giuseppe Ianniello, Alessandro Fedele, Ufficio di Presidenza

Nuove nomine e tanti progetti

È di nuovo in corsa il Consorzio Pro Loco “Appia Casertana”. Dopo la prima riunione ufficiale avvenuta il 5 settembre scorso, si riparte con nuove nomine e tante iniziative in progetto da mettere in cantiere già da dicembre 2019.
Ad aderire sono state ben tredici Pro Loco della Provincia di Caserta. Ognuna di loro si è posta l’obiettivo comune di dare vita ad un unico cuore pulsante per far rinascere le tante realtà locali con le loro tradizioni ed i propri costumi.
Per la prima assemblea, oltre a tagliare il nastro rosso, sono stati nominati i nuovi membri del consiglio direttivo ed i nuovi responsabili degli Uffici del Consorzio, alcuni dei quali risultano essere già operativi.
Il neo Presidente, nominato a marzo scorso, il gen. Giuseppe Ianniello, nell’aprire i lavori ha più volte sottolineato l’importanza ed il ruolo centrale che svolgerà “Appia Casertana” sul territorio che racchiude le località tra Arirnzo e Capua, dislocate l’ungo l’asse dell’Appia casertana, e chiaramente anchela Città Capoluogo di provincia. Dopo gli auguri iniziali sono stati nominati i componenti del Consiglio direttivo, ora composto anche dal dott. Giuseppe Casillo alla vicepresidenza e dalla dott.ssa Maria Carmela Inverno alla segreteria generale. L’Ufficio di presidenza, invece, oggi vede volti nuovi poiché composto da Biagio Porfidia, Francesco Trepiccione, Domenico Riello e Giuseppina Merenda. Lo stesso per il Collegio dei Revisori che ha visto la dott.ssa Ornella Renella nominata presidente. Ad Alessandro Fedele, già responsabile dell’ufficio di Relazioni pubbliche della Pro Loco del Trivice, invece, è toccato lo stesso incarico all’interno del Consorzio. Si tratta di una realtà nuova che servirà da unica linea di comunicazione tra le tante sedi locali.
Dunque, le affinità del territorio, di prodotti, di dialetto, di area geografica, di vicinato, di interessi specifici, si racchiudono in due parole messe vicine “territori omogenei”. La formazione di quest’Ente serve a rappresentare e sviluppare le istanze che identificano ogni gruppo Pro loco, lasciando nel contempo ad ognuna di loro la solita attività comunale. A questo punto il ruolo del Consorzio sarà fondamentale per l’indirizzo e coordinamento delle attività comuni grazie soprattutto alla presidenza del Consorzio, organo fondamentale che funge da rappresentanza dell’intero territorio. Unico obiettivo la promozione e la scoperta dei siti turistici, delle tradizioni culturali ed enogastronomiche sconosciute al grande pubblico.  

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *