RIPRENDE IL CINE TEATRO DUEL VILLAGE DI CASERTA

SAMSUNG DIGITAL CAMERA
SAMSUNG DIGITAL CAMERA

Per l’anno scolastico 2015/2016, il Cine – Teatro DUEL Village di Caserta, riconosciuto dal MiBact come attività culturale e iscritto al registro Campania come cinema d’essai, in collaborazione con l’Associazione Culturale ‘fratelli De Rege’, nata sul territorio per promuovere l’arte del teatro ispirandosi al duo comico originario di Casagiove, e Pietro Mastroianni (del Cineclub Vittoria), da oltre trent’anni impegnato nella diffusione del cinema di qualità e partner di numerosi progetti dell’Agiscuola, ha inteso promuovere un cartellone Teatrale/Cinematografico destinato specificamente alle scuole di ogni ordine e grado presenti sull’intero territorio della provincia di Caserta e non solo.
L’impegno profuso negli ultimi anni e i risultati raggiunti in tale settore, ci confermano che abbiamo intrapreso la strada giusta ed è quindi nostra volontà continuare cercando di affermare sempre più le nostre idee!
“I giovani sono il nostro futuro, saranno i protagonisti e gli spettatori di domani” quindi è doveroso rivolgerci a loro con il massimo rispetto ed impegno e offrire loro, attraverso l’arte del teatro e del cinema la migliore qualità.
Ciò premesso per l’anno scolastico 2015 – 2016 si propone il seguente cartellone teatrale:

A – EDUARDO…Semplicemente UNICO
“Spettacolo omaggio” a EDUARDO DE FILIPPO a trent’anni dalla sua scomparsa.

Protagonisti dello spettacolo: ENZO VARONE con Tina GESUMARIA, Antonio VITALE, Giuseppe CAIAZZA e con Emanuela AMOROSO (voce), Luca PASQUARIELLO (sax).
Regia Enzo VARONE
Destinatari: Alunni delle IV e V elementari, medie e superiori.
Programmato nei giorni: MARTEDI 1 DICEMBRE 2015; MARTEDI 2 FEBBRAIO, MERCOLEDI 9 MARZO, MARTEDI 12 APRILE, MARTEDI 10 MAGGIO 2016.
Lo spettacolo, in tre atti unici: Pericolosamente, Il Pezzente e Sik Sik L’artefice magico, nonché da poesie e canzoni del celebre drammaturgo, vuole mettere in evidenza aspetti comici e drammatici della ricchissima produzione artistica di Eduardo.
Pericolosamente è una commedia in un atto che racconta di Michele, vecchio amico di Arturo, che torna a Napoli dopo quindici anni di lavoro negli Stati Uniti. È in cerca di una camera in affitto e Arturo si offre di ospitarlo in casa propria.
E’ Dorotea – donna sciocca e dal carattere capriccioso che Arturo ha sposato due anni prima – a mostrare la camera , intrattenendosi con Michele in una conversazione nel corso della quale gli confessa che il marito, ogni giorno, le spara con una rivoltella nei momenti d’ira; tuttavia, per due anni ella è sempre stata miracolata, sfuggendo misteriosamente alla mira del marito…!

Il Pezzente, atto unico inserito nella rivista “Ogni anno punto e a capo”.
In questo lavoro il protagonista è alle prese con una moglie più vecchia di lui, ma ricchissima, che vuole lasciare per scappare con l’amante, così per non perdere i soldi della moglie, escogita con l’aiuto di un amico un piano “salva finanze” ma… non tutto riesce alla perfezione.

Sik-Sik l’artefice magico. Sik Sik è un illusionista che si esibisce assieme alla moglie Giorgetta che lo accompagna in teatri di infimo livello. Per la riuscita di uno spettacolo il mago è costretto all’ultimo momento a sostituire Nicola, assentatosi inopinatamente, con Rafele. La cosa provoca un’imbarazzante situazione allorquando Nicola rientra e la lite inscenata con Rafele causa lo smarrimento di diversi elementi utili per la buona riuscita dei numeri di magia. Tale situazione porta al misero fallimento dello spettacolo.

B- I MENECMI
commedia di Plauto scritta verso la fine del III secolo a. C. Adattamento di FABIO PISANO
Protagonisti dello spettacolo: Enzo VARONE con Antonio VITALE, Tina GESUMARIA, Fabio PISANO e la partecipazione di Gennaro MORRONE
Regia Enzo VARONE
Destinatari: Alunni delle IV e V elementari, medie e superiori.
Programmato nei giorni: MERCOLEDI 2 DICEMBRE 2015; MERCOLEDI 3 FEBBRAIO, GIOVEDI 10 MARZO, MERCOLEDI 13 APRILE, MERCOLEDI 11 MAGGIO 2016.
Due gemelli, che il caso ha separato da bambini, si trovano a vivere ignari l’uno dell’altro nella stessa città. Lo scambio di persona, che la perfetta somiglianza rende inevitabile, dà avvio alla vicenda comica. Da questo espediente scaturisce una serie infinita di equivoci, ambiguità, incomprensioni, fraintendimenti ed errori che sfociano in situazioni esilaranti capaci di far divertire il pubblico dall’inizio alla fine. Un servo, un parassita, una moglie gelosa, una tenera amante si trovano coinvolti in una serie di situazioni paradossali che scardinano l’ordito delle convenzioni quotidiane, portando i due protagonisti sull’orlo della follia, fino a che l’atteso riconoscimento non risolve l’intrigo. Commedia fresca e divertente, che ispirò celebri autori quali Shakespeare e Goldoni.

C – L’INFERNO DI DANTE

Protagonisti dello spettacolo: Compagnia TAPPETOVOLANTE

Destinatari: Alunni scuole medie e superiori.
Programmato nei giorni: GIOVEDI 3 DICEMBRE 2015; VENERDI 29 GENNAIO, MERCOLEDI 10 FEBBRAIO 2016.

Viaggio nel immaginario Dantesco dove si incontreranno i vari personaggi, che il Sommo Poeta colloca nella Prima Cantica.
Saranno narrati e animati i canti più belli, accattivanti e conosciuti dell’ Inferno, spiegate le pene e la storia delle anime che si incontreranno.
Virgilio, Beatrice, Paolo e Francesca, Farinata degli Uberti, Ulisse e il Conte Ugolino saranno i protagonisti di questo viaggio infernale senza tralasciare le fiere, le Erinni e gli altri diavoli quali Caronte, Cerbero, Minosse che con la loro presenza e azione cercheranno di impedire a Dante questo Viaggio.

D-_PAOLO BORSELLINO
L’ultimo istante. Storia di un giudice italiano
“vincitore del premio nazionale di corti teatrali per le nuove drammaturgie 2014”
Protagonisti dello spettacolo: Igor CANTO, Valeria IMPAGLIAZZO, Alessandra RANUCCI, Cristina RECUPITO.
collaborazione tecnica: Luca FERRARA
testo,drammaturgia e regia: Igor CANTO – Cristina RECUPITO
Genere: Teatro civile
Spettacolo a cura dell’Associazione Culturale “TeatrAzione” di Salerno
Destinatari: Alunni delle medie e superiori.
Programmato nei giorni: VENERDI 4 DICEMBRE 2015; VENERDI 11 MARZO 2016.

Nel ventennale dalla scomparsa di un simbolo dell’antimafia (19 luglio 1992), lo spettacolo evoca i momenti salienti della vita di Paolo Borsellino: l’infanzia, l’amicizia con Giovanni Falcone, la famiglia, la lotta alla mafia, la vita di giudice…l’ultimo istante.
Uno spettacolo che vuole mettere in evidenza un aspetto inedito di Paolo Borsellino: un uomo con le sue paure, le sue incertezze, le sue passioni, i suoi ricordi. Un uomo che ha dedicato la sua vita alla ricerca della verità e della giustizia, non un “eroe” come i media hanno voluto ricordarlo.
Ed è proprio in questa dimensione che abbiamo immaginato di incontrare Paolo Borsellino, il giudice assassinato a Palermo dalla Mafia nel 1992, ma per noi ancora vivo nelle sue parole, nei suoi pensieri, nel suo ‘dovere morale’. Siamo partiti da questi elementi reali per raccontare il nostro incontro immaginario con Paolo Borsellino.

E- ULTIMO PRIMO GIORNO DI RE FERDINANDO VIII

e LA FRAGILITÁ DELLA LUNA DI CARTAPESTA di: Cristian IZZO

Protagonisti dello spettacolo: Cristian IZZO e Alessandro LANGELLOTTI regia: Cristian IZZO

Spettacolo prodotto: Compagnia del Futuro

Destinatari: Alunni delle IV e V elementari, medie e superiori.
Programmato nei giorni: MERCOLEDI 9 DICEMBRE 2015, GIOVEDI 11 FEBBRAIO, GIOVEDI 14 APRILE 2016.

Ferdinando è appena stato incoronato Re. Oggi, come ieri, come sempre. Il disturbo d’identità che lo ha portato in manicomio ogni giorno resetta la sua mente, facendogli vivere sempre un solo, unico giorno: il primo – e quindi l’ultimo – da sovrano. Perennemente innamorato della sua corona e della donna per cui è impazzito, forsennatamente impegnato nel suo progetto di salvare la Luna, Ferdinando trova un amico e un validissimo alleato, nel dottore che lo prenderà in cura all’istituto: insieme scopriranno quanto fragile e ineffabile può essere la speranza e quanto seria l’amicizia.

F- LA GIUSTIZIA E’ IMMORTALE
Scritto, diretto e interpretato da: Gennaro MORRONE

Destinatari: Alunni delle medie e superiori.
Programmato nei giorni: VENERDI 12 FEBBRAIO, VENERDI 15 APRILE, GIOVEDI 12 MAGGIO 2016.

Che cosa è la giustizia? Esiste la giustizia? Molti vorrebbero rispondere a queste domande, ma quelle risposte non potranno mai essere sufficientemente complete.
La giustizia è l’obiettivo che ogni società civile deve sforzarsi di raggiungere, perché è il valore che permette di trovare equità nel trattamento delle persone, rispettando la libertà e l’uguaglianza dei cittadini.
Per molti uomini, fra i tanti bisogni primari, quello della giustizia è uno dei più profondi e sentiti e il modo in cui lo Stato risponde a questa esigenza influenza molti aspetti della vita civile, sociale ed economica.
L’idea di molti italiani è che la legge, nel nostro Paese, non è uguale per tutti, che denaro, amicizie e potere rendano taluni più protetti di altri, che l’impunità sia garantita ai più forti e furbi.
Mafie e corruzioni dilagano.
Il potere politico ha un’ingerenza sempre più prepotente ed allarmante su quello giudiziario, con norme e provvedimenti che sembrano intralciare e, addirittura, intimidire l’operato dei magistrati. Questi ultimi, assieme agli uomini delle forze dell’ordine ed a politici onesti, sono sempre più in prima linea nel contrasto alla criminalità organizzata, al traffico di droga e alla corruzione politica ed amministrativa.
Il merito in Italia ha poco valore ed importanza. E’ sempre più radicata l’idea che si fa carriera più per parentele, conoscenze, raccomandazioni, appoggi politici, scambi di favore che per valori oggettivi di eccellenza. Il non premiare chi ha dote e capacità è un’ingiustizia sociale, impedisce la crescita del singolo e suscita sfiducia verso i politici e i dirigenti che dovrebbero operare per il bene della collettività.
Infine, c’è il grande compito di sconfiggere la criminalità organizzata che da anni vessa intere regioni del Meridione, intimidendo i cittadini e ritardando lo sviluppo economico e civile.
Bisogna sviluppare una cultura alla legalità, attraverso l’educazione. Alla scuola, già oberata da tanti compiti, spetta un ruolo di primo piano. La scuola deve sviluppare il senso civico dei giovani, per far sì, che diventino cittadini consapevoli e più ricchi di valori etici e morali per le loro scelte future.
Deve essere diffuso, sempre di più, nei cittadini di ogni età e ceto sociale, il concetto che la legalità è un bene comune e che il rispetto delle leggi porta benefici individuali, collettivi ed eleva la qualità della vita.
“La giustizia è immortale” è uno spettacolo scritto in ricordo dei tanti magistrati, uomini in divisa, giornalisti e prelati che hanno sacrificato la loro vita per una società civile migliore.
E’ una storia romanzata, ma scaturita dalla lettura di articoli, interviste, documenti e dalle dichiarazioni di giudici, politici, pentiti e testimoni nei vari processi.
La rappresentazione inizia con Cicerone che, tratto dal suo primo libro del “De Officiis”, affronta i problemi inerenti la giustizia, i doveri e l’onestà.
Ma, immediatamente dopo, la vicenda ha inizio.
E’ la storia del giudice napoletano, prossimo alla pensione, Gennaro Capone. Magistrato serio, onesto, preparato che non ha mai ricoperto ruoli influenti e fondamentali perché poco incline a raccomandazioni ed a lobby politiche. Ma, dopo l’uccisione del giudice Falcollino, Capone viene nominato responsabile del pool antimafia precedentemente diretto dallo stesso Magistrato ucciso. Egli già vive un dramma familiare per la morte tragica e violenta del giovane figlio. Dipartita che ha lasciato un gran vuoto nella sua esistenza ed ha minato il rapporto con la moglie. Dovrà affrontare, durante la sua nuova esperienza, le ipocrisie, le prepotenze, le insinuazioni, le calunnie, l’invidia, le diffamazioni, il disonore ed una nuova sofferenza per la morte di un giovane giornalista a lui caro. Ma, come dice il giudice sul finale “chi vede il giusto e non lo fa, è senza coraggio…” E lui ha tanta audacia.

G – Stuntman | Voci da un campo di concentramento
Ideato e diretto da: Michele PAGANO
DESTINATARI: Alunni delle scuole secondarie di I° e II° grado.
Programmato nei giorni: MARTEDI 26 e MERCOLEDI 27 GENNAIO 2016.

Stuntman rappresenta un parallelo tra un gruppo di ragazzi che hanno deciso di fare gli attori, diretti da un regista e un gruppo di ebrei, che non hanno avuto la possibilità di fare questa scelta, ma che sono stati diretti da un dittatore.
Questo parallelo potrebbe apparire azzardato, ma non è così.
E allora si alterneranno i racconti di questi 10 ragazzi, dal prelevamento forzato dalle loro case, al viaggio nel treno merci, fino all’arrivo e al lavoro nel campo di concentramento. 10 storie che si alternano. Un unico viaggio.
I ragionamenti sui comportamenti dei carcerieri, sui ritmi del lavoro, sulla gratuità degli insulti e sulla inutilità di qualsiasi rivolta, anche solo verbale, sfiorano il grottesco quando non la comicità, per l’assurdità degli assunti psicologici: essere un numero non dà diritto al pensiero e tanto meno alla parola. Lo spettacolo rappresenta una valida alternativa utile non solo ad avvicinare ma soprattutto ad interessare i ragazzi, spesso rinchiusi in un’angosciante passività di fronte al dramma dell’olocausto.
In molti casi, infatti, la memoria della Shoah è vissuta semplicemente quale momento di celebrazione del tutto avulso dalla realtà passata. Questa produzione si propone dunque di stimolare gli allievi ad uscire da questo stato di passività, che a volte diventa indifferenza, trasformandoli in interlocutori di una riflessione sul tema della memoria e sulla possibilità e l’importanza di rappresentare il passato. Lo spettacolo emoziona e fa conoscere il dramma di un passato così vicino a noi che quasi si possono sentire nelle orecchie gli echi delle grida di quanti lo hanno vissuto. Si configura, dunque, come un interessante spunto di riflessione e un valido strumento di confronto, consentendo allo spettatore di elaborare considerazioni personali piuttosto che un’univoca chiave di lettura.

H – VITA DI GALILEO
Tratto dall’opera vita di Galileo di Bertold Brecht

Adattamento Maria Macri. Regia di Michele Pagano
DESTINATARI: Alunni delle scuole primarie e secondarie di I° e II° grado.
Programmato nei giorni: GIOVEDI 10 DICEMBRE 2015; MERCOLEDI 16 MARZO, VENERDI 13 MAGGIO 2016.

Breve sinossi

Un excursus sulla vita del celebre scienziato realizzata da uno dei più grandi autori teatrali del mondo.
Vita di Galileo è la drammatizzazione della carriera del grande scienziato toscano a partire dall’invenzione del cannocchiale, alla scoperta dei pianeti di Giove, alla prima condanna del Sant’Uffizio, fino all’ultima vecchiaia.

Accompagnato nelle sue scoperte da Andrea, Galileo individua nuove prove a favore della tesi Copernicana. Nonostante le innumerevoli intimidazioni da parte della Chiesa di interrompere le proprie ricerche, Galileo continua a sindacare la veridicità della teoria tolemaica, fino a quando decide che l’abiura è via di fuga dalla Sacra Inquisizione.
La figura di Galileo, lo scienziato che con le sue rivoluzionarie intuizioni, rischia di mettere a repentaglio gli equilibri teologici e sociali del suo tempo e che si piega alla ritrattazione per timore del “rogo”, è la metafora dell’intellettuale perseguitato dall’inesorabile binomio scienza-religione.
LA CITTA’ DI CARTA

ideazione e regia di Michele Pagano

DESTINATARI: Alunni delle scuole primarie e secondarie di I° e II° grado.
Programmato nei giorni: MARTEDI 16 FEBBRAIO e MARTEDI 19 APRILE 2016.
Breve sinossi
Non bisogna diventare un altro per farci amare. Bisogna rimanere ciò che si è, nella forma e nei pensieri. Queste le battute conclusive del testo: punto nevralgico intorno al quale la pièce teatrale si articola. Una città, due attori. Una storia che si compone tra edifici e fiumi di carta, semplice e delicata come il materiale di cui è fatta. Un racconto soffuso, un amore incomunicabile tra una fanciulla e un re, risolto nell’accettazione reciproca.

CARTELLONE CINEMATOGRAFICO anno scolastico 2015/2016

Relativamente al settore cinema, l’obiettivo del Duel Village – anche quest’anno – è quello di fornirvi un’ampia panoramica sulle pellicole disponibili così da consentirvi di scegliere tra i titoli che riterrete più adatti al percorso di studi del vostro istituto. In elenco troverete infatti film sui temi della disabilità, della reclusione, della memoria, della diversità, dell’integrazione, della tossicodipendenza, dello stalking e della legalità. Film sull’immigrazione e sull’ambiente. Film che ripercorrono eventi storici ed episodi di stretta attualità. Storie di fratellanza e amicizia, film che esaltano i valori della famiglia e naturalmente tante pellicole ambientate nel mondo della scuola. Per ciascun film, vi segnalo il link che vi condurrà alla scheda del film comprensiva di trailer. Molti dei titoli in elenco sono approvati e sostenuti da Agiscuola, dal 2002 referente del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per quanto riguarda la diffusione di film di alto interesse culturale e didattico.
In più il Duel Village organizza anche proiezioni di concerti di musica classica per promuovere, anche tra i più giovani, la conoscenza e lo studio di alcune delle opere sinfoniche più celebri. Possibili anche rassegne di film stranieri in lingua originale.
Agli studenti che parteciperanno alle nostre mattinate si garantirà la presenza in sala di un esperto nel settore cinema che introdurrà alla visione del film.
A richiesta, inoltre, si potrà organizzare un dibattito al termine della visione del film e consegnare al personale docente la scheda tecnica redatta da agiscuola con spunti e riflessioni per poter continuare eventualmente l’attività al rientro in istituto.
Naturalmente il Duel Village è pronto a recepire tutte le richieste che arriveranno dalle scuole relativamente ai film dell’anno in corso o di prossima uscita o delle annualità precedenti.

SABATO 14 NOVEMBRE – GIORNATA MONDIALE del DIABETE
Proiezione corto “INSULA” di ERIC ALEXANDER
Con: Ambra ANGIOLINI e Francesca INAUDI
Il corto, per le scuole interessate, potrà essere proiettato anche in altre date.

Film consigliati dall’Agis
Una storia sbagliata
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/482-una-storia-sbagliata.html
I ponti di Sarajevo (13 registi)
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/486-i-ponti-di-sarajevo.html
Cefalonia
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/483-cefalonia.html
Il racconto dei racconti
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/473-il-racconto-dei-racconti.html
I nostri ragazzi
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/478-i-nostri-ragazzi.html
Fury
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/480-fury.html
I bambini sanno
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/461-i-bambini-sanno.html
sQuola di Babele
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/462-squola-di-babele.html
Bekas
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/459-bekas.html
Selma – La strada per la libertà
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/443-selma-la-strada-per-la-liberta.html
Il ragazzo invisibile
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/440-il-ragazzo-invisibile.html
La teoria del tutto
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/449-la-teoria-del-tutto.html
Interstellar
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/436-interstellar.html
The Imitation game
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/438-the-imitation-game.html
Il giovane favoloso
http://www.agiscuola.it/schede-film/item/418-il-giovane-favoloso.html

Film di prossima uscita
La bella gente di Ivano De Matteo
Qualcosa di buono di George C. Wolfe
Il grande quaderno di Janos Szasz.
Partisan di Ariel Kleiman
Woman in gold di Simon Curtis
Il piccolo principe di Mark Osborne
Steve Jobs di Danny Boyle (gennaio 2016)

Film proposti dal Duel Village
Francesco da Buenos Aires
Le cose belle
Spaghetti story
Song ‘e Napule
Il venditore di medicine
Nisida
Pelo Malo
Ambo
Neve
Uomo perbene
Melbourne
Fino a qui tutto bene
Dancing with Maria
La terra dei Santi
Largo Baracche + corto Ore 12
L’evento
Polisse
Il sospetto
Colpa delle stelle
Storia di una ladra di libri
Anna Karenina
Jobs
Noah
Nanuk
MUSICALI
Michael Jackson
Queen
Faber in Sardegna & L’ultimo concerto di Fabrizio De André
Backstreet Boys

Film che abbiamo proposto lo scorso anno
Storia di una ladra di libri
Anna Karenina
Jobs
Noah
Trash
Il giovane favoloso
I nostri ragazzi
Posh
La nostra Terra
Perez
The Germand Doctor – Wakolda
Il figlio dell’altra
La Deutsche Vita
La grande bellezza
Non lo so ancora
Walesa – L’uomo della speranza
Dallas Buyers Club
Monuments men
Pompei

12 anni schiavo

PREZZI E TRASPORTO
Costo pro capite per assistere ai film 5 (cinque)€ di cui 3 (tre)€ per l’ingresso e 2 (due)€ per il trasporto

Costo pro capite per assistere agli spettacoli teatrali: 10 (dieci)€ ; di cui 8 (otto)€ per l’ingresso e 2 (due)€ per il trasporto.

N.B. Qualora la distanza dovesse essere superiore ai 70 Km, il prezzo del trasporto potrebbe subire un incremento di 1€.

Direttore Artistico settore Teatro: Enzo Varone
Responsabili Teatro/Cinema scuole: Christian Coduto (3384928582) e Davide Roviello (3283185252)
Organizzazione: Multicinema DUEL Village – via Borsellino CASERTA
Responsabile Amministrativo: Dott. Silvestro Marino 3297032641 silvestromarino74@yahoo.it

In collaborazione con: e

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *