SAN MARCO EVANGELISTA, Provinciali, vice sindaco Cicala (PD) contro l’ex super assessore di centrodestra Zitiello (Pdl), scontro fra titani

 

Cicala Gabriele

di Nunzio De Pinto

– All’elezione provinciale del 28 e 29 marzo prossimo manca davvero poco. Tra pochi giorni si dovranno ufficializzare le candidature, ma già sin d’ora a San Marco Evangelista le posizioni (ed i nomi) sono già sulla bocca di tutti. Nonostante il Partito Democratico provinciale voglia che alle elezioni si candidino i sindaci dei comuni a guida centrosinistra per far leva sulla forza elettorale dei primi cittadini, a San Marco, complice anche la benedizione del sindaco Gabriele ZITIELLO, il candidato intorno al quale si coagula tutto l’universo di centrosinistra, è quello dell’attuale vice sindaco Gabriele CICALA. La città alle porte di Caserta, per le elezioni provinciali, fa parte del collegio Maddaloni 1 che comprende anche la parte del centro storico del comune di Maddaloni. Sulla sponda opposta, il candidato un po’ a sorpresa – tutti si aspettavano che il centrodestra provinciale facesse scendere in campo l’ex sindaco Vincenzo Zitiello – è l’ex super assessore ai LL.PP.  ed all’Urbanistica della precedente consiliatura, Vincenzo ZITIELLO che ha avuto l’imprimatur dal vecchio leader di AN, ora coordinatore cittadino del Pdl, Luigi Cicala. Si vocifera che la candidatura di Enzo Zitiello sia stata abbinata alle prossime elezioni amministrative del 2013 con la candidatura a sindaco di Luigi Cicala, ma da qui al 2013…  Gabriele CICALA è nato a Caserta il 13/04/1968, eletto il 13/04/2008 è stato nominato vice sindaco e assessore il 03/05/2008. Gabriele Cicala è risultato il candidato più votato in assoluto con 418 voti personali e gode nel centrosinistra di ottime chance per la candidatura, a patto, ovviamente, del supporto di tutto lo schieramento che fa capo al sindaco Gabriele Zitiello. Nella passata consiliatura (2003) ottenne un grande risultato con 300 voti di preferenza ed all’epoca venne eletto assessore e vicesindaco in una giunta di centrodestra che, peraltro, abbandono quasi subito in quanto il sindaco Vincenzo Zitiello (FI) non voleva nessuna ingerenza partitica e voleva decidere da solo. Lasciato il sindaco per scarsa partecipazione democratica da parte dei partiti, Cicala è stato ancor di più premiato dall’elettorato sammarchese nel 2008 che gli ha affidato ben 418 preferenza. Alle ultime elezioni comunali del 2008, l’ex assessore Zitiello ottenne un ottimo successo personale con ben 254 voti. Al termine di uno scrutinio giocato sul filo di lana, ma che non è mai stato in discussione, la lista n. 2 “Unione per San Marco”, con il candidato sindaco Gabriele Zitiello, vinse con 2.121 voti, pari ad una percentuale del 51,096 per cento, mentre la lista nr. 1 del Popolo della Libertà, con il sindaco uscente ottenne, invece, il 48,903 per cento, pari a 2.030 voti. Oggi i problemi che attanagliano il territorio di San Marco e Maddaloni sono notevoli ed urgenti e coinvolgono in primo luogo l’ambiente e l’occupazione, temi sui quali l’Amministrazione Provinciale deve dare risposte certe . Di fronte alla crisi di grandi e piccole aziende dell’area San Marco-Maddaloni che hanno messo in ginocchio centinaia e centinaia di lavoratori, bisogna fare qualcosa.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *