San Marco Evangelista,Provinciali, Merenda (Unione di Centro), c’è bisogno di forze giovani con grande moralità, ma non sono candidato

di Nunzio De Pinto

 SAN MARCO EVANGELISTA – “La politica italiana ha bisogno di rigore morale e di una base culturale seria. Solo così potrà pretendere di offrire risposte e soluzioni concrete ai problemi che minano la sana convivenza civile, come il lavoro, la salute, l’educazione. Questa è la verifica che vorremmo realizzare insieme a tutte le persone che non hanno rinunciato ad operare per il rinnovamento del Paese”. È quanto ha affermato Giuseppe Merenda esponente dell’Unione di Centro, già consigliere provinciale, nel corso di un incontro conviviale tenutosi domenica scorsa con una quarantina di simpatizzanti dove ha deciso che è giunto il momento di dare una svolta devisiva alla vecchia classe politica casertana. È partita la campagna elettorale per le elezioni provinciali del prossimo 28 e 29 marzo. Giuseppe Merenda è già da giorni mobilitato per l’organizzazione di una campagna elettorale rivolta principalmente all’avvicinamento degli elettori ma anche per lo sviluppo di un governo della provincia che rivolga un’attenzione particolare ai comuni del territorio, in particolare a quelli più deboli. “La crisi politica-amministrativa che investe il Paese, la mancanza di credibilità da parte della gente nei confronti dei Partiti tradizionali e dei vecchi politici, la sfiducia dei giovani per la mancanza di qualsiasi prospettiva per il futuro, il tutto aggravato dall’intreccio perverso tra la politica ed affari, emerso con grande evidenza negli ultimi tempi, ci pone di fronte ad un quadro rischioso e preoccupante. È giunto il momento” – ha concluso Giuseppe Merenda – “di dare spazio ai giovani che possono portare una ventata di entusiasmo notevole ed una fiducia nelle istituzioni che oggi manca”.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *