SAN NICOLA LA STRADA -La Madonna di Pompei accolta dalla città e scortata dai cavalieri e dame del Santo Sepolcro

di Nunzio De Pinto

 Tutta la Città di San Nicola ha atteso, martedì scorso all’arrivo della Sacra Icona della Madonna del Santo Rosario di Pompei. Un evento che ha coinvolto tutta la cittadinanza che ha così ritrovato il senso più bello della fraternità. Specialmente i bambini hanno atteso con ansia questo evento di grazia. Con l’invito del Parroco Don Pasquale Lunato è iniziata con grande gioia ed entusiasmo la permanenza in città della Sacra Immagine della Madonna di Pompei. All’arrivo in Largo Rotonda c’era anche la delegazione della sezione Napoli-San Felice a Cancello dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro con il Grande Ufficiale Tommaso Martino, le dame Michela Ciaramella e Michela Ianniello, i Cavalieri Domenico Sortino, novello delegato della sezione, Francesco Porfidia, Alberto capua, Tuscolano Ugo, Mazzarella Girolamo, Vincenzo Palmiero, Fausto Lombardi, Nicola Lombardi e Vincenzo Mastroianni. Nell’occasione il Cavaliere Sortino Domenico ha regalato alla parrocchia di Santa Maria degli Angeli di don Pasquale Lunato una preziosa reliquia di prima classe – ex ossibus – del Beato Bartolo Longo. L’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme è uno dei più antichi e prestigiosi Ordini Cavallereschi della cristianità. Fondato nel periodo della liberazione di Gerusalemme da parte di Goffredo di Buglione, ha rappresentato per secoli, nella sua duplice funzione, religiosa e militare, un importantissimo punto di riferimento e di difesa dei Luoghi Santi, ed in particolar modo del Santo Sepolcro di Gesù. Con la disfatta definitiva del Regno Cristiano di Gerusalemme nel 1291, i Cavalieri superstiti rientrarono nei loro Priorati in Europa dove l’Ordine si sviluppò ulteriormente e, nonostante la sua missione istituzionale fosse terminata, assunse altrettanti doveri caritatevoli e di propagazione della Fede restando permanentemente fedele alla Chiesa. Attualmente, i ventiduemila Cavalieri e Dame presenti nel mondo, organizzati in cinquantaquattro Luogotenenze in Europa, America, Asia ed Australia, si impegnano per la realizzazione di ospedali, chiese, asili, case di assistenza per minori ed anziani, e soprattutto scuole di ogni ordine e grado. Entrare a far parte dell’Ordine significa assumere, per tutta la vita, l’impegno di testimonianza di Fede, di pratica di vita cristiana e di impegno caritativo per il sostegno economico delle comunità cristiane in Terra Santa.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *