SANNIO MASTER + WINE

10 Luglio 2019

 

Da Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019 al Distretto del Cibo della Provincia di Benevento:

eredità di un riconoscimento eccezionale

Laboratorio partecipato per la creazione di policy per la nascita dei Distretti del Cibo della Provincia di Benevento

10.07.2019

Grand Hotel Minieri – Telese Terme (BN)

 

Che cos’è Sannio Master+ Wine?

Sannio Master+Wine è un progetto per la sperimentazione di politiche territoriali coesive per lo sviluppo integrato, intersettoriale, sostenibile, partecipato delle aree urbane e rurali.

Rappresenta il contributo della Camera di Commercio e delle Organizzazioni Professionali Agricole all’iniziativa “Sannio Falanghina – Città Europea del Vino 2019”, quale integrazione di contenuto e di metodo alla preziosa opportunità per il Territorio.

 

Le azioni

  1. Laboratorio partecipato

Il laboratorio di co-progettazione organizzato dal Comitato Promotore del Distretto del Cibo della Provincia di Benevento, ha l’ambizione di proporre un nuovo modello di approccio alle politiche di settore attraverso il coinvolgimento dei principali attori della filiera:

dalla produzione alla tutela ambientale, dalla comunicazione al completamento della filiera, dalle politiche locali alla sperimentazione di tecnologie e innovazioni.

Un’occasione per apprendere e sviluppare soluzioni, lavorando in gruppi multidisciplinari con professionisti e ricercatori su un tema di reale interesse collettivo che vede coinvolta la presenza di rappresentanze datoriali, Rappresentanti delle Istituzioni Locali, Pubbliche e Funzionali, Comunicatori, Gal, Operatori dell’Accademia della Ricerca e della Formazione, Cantine Cooperative e private, Enologi, Sommelier, Rappresentanze di “Gambero Rosso”, Operatori e Rappresentanze delle Industrie e dei Servizi.

 

  • Input del laboratorio SANNIO MASTER+ WINE

L’intero sistema territoriale verrà sottoposto ad un lavoro di analisi per tematiche e dalla fase di emersione dei bisogni si proverà a trarre delle bozze di soluzioni da proporre al settore di riferimento. In particolare gli obiettivi generali del progetto

saranno:

  • Diventare territorio di sperimentazione di modelli procedurali e di policies di progettualità partecipata;
  • Sostenere l’innovazione delle tecniche agronomiche, di gestione e commerciali per garantire maggiore redditività, efficienza e sostenibilità;
  • Attrarre New Farmers e Investors per processi di contaminazione;
  • Realizzare progetti ed interventi coordinati per il potenziamento dell’aspetto distributivo e commerciale e per il marketing territoriale del prodotto/servizio vino/territorio;
  • Valorizzare la biodiversità ambientale e culturale mutando la relazione tra fattore antropico e fattore ambientale;
  • Declinare una Strategia di sviluppo sistemica, inclusiva ed intersettoriale focalizzata sulle filiere agroalimentari di eccellenza e sul turismo;
  • Massimizzare la remunerazione degli operatori, in particolare dei viticoltori e degli operatori dell’accoglienza.

 

  • Output del laboratorio

4 tavoli di confronto e 4 temi di sviluppo di nuove policy veicolati da:  Domande; Asset Strategici; Risorse; Competenze Chiave; Politiche; Strategie di Sviluppo; Soluzioni-Output; Double Diamond.

 

→ AMBIENTE, PAESAGGIO E ACQUE

Come impiantare un vigneto, come renderlo produttivo e bello. Innovazione della gestione dei beni comuni, fossi, sponde fluviali, fronte strada vigneti, corsi d’acqua ecc. Assetti urbanistici e paesaggistici. Risorsa idrica ed irrigua. Polizia rurale volontaria come assetto di comunità e non di controllo.

→ MARKETING, DISTRIBUZIONE E LOGISTICA

Interventi innovativi ed originali per il superamento delle criticità della Filiera.

Integrazione con le altre filiere di eccellenza. Politiche di marchio, sistemi organizzativi, commercializzazione, integrazione nei contesti competitivi nazionali e internazionali, potenziamento della componente distributiva, ottimizzazione della logistica di filiera, formazione tecnica e professionale degli operatori e addetti.

→ LAVORO E INNOVAZIONE

Cantina, vigna e formazione Tecnologie per la produzione agricola di precisione. Ricognizione portfolio offerto dal sistema in R&S e trasferimento tecnologico buone prassi e nuove pratiche culturali. Sistema di formazione professionale degli operatori. Specializzazione del sistema di istruzione superiore ed universitaria attraverso un’offerta didattica coerente con la Strategia di Filiera e di Territorio Sistema di formazione professionale degli operatori.

→ SANNIO e IDENTITÀ

Cultura, storia, educazione, turismo, rating e territorial branding. Nei vigneti passano le strade della nostra storia (il territorio è attraversato dal tracciato riconosciuto della Via Francigena del Sud), con tutte le emergenze, chiese, rete museale, castelli, paesaggio, ambiente, esperienze ricreative e sportive, ecc.

Potenziare il legame cooperativo tra le Comunità e tra gli Operatori:

agricoltura, artigianato, accoglienza.

Azioni partecipate per la realizzazione di strategie di marketing e co-marketing.

Interventi per la promozione del brand territoriale; azioni mirate alla visibilità su larga scala e alla realizzazione di strumenti specifici innovativi.

Tutti gli output saranno concepiti per essere sviluppati e migliorati nel tempo.

 

Programma

  • Confronto pubblico sullo stato dell’arte con Riccardo Cotarella.
  • Tavola Rotonda – I Protagonisti della Filiera VitiVinicola si confrontano con:

→ gli Operatori e le Rappresentanze dell’Industria e dei Servizi;

→ gli Operatori dell’Accademia, della Ricerca e della Formazione;

→ i Rappresentanti delle Istituzioni Locali, Pubbliche e Funzionali.

  • Ricerca e co-progettazione

→ tutor e partecipanti lavorano assieme ai tavoli tematici.

  • Output e linee di indirizzo

→ restituzione dei risultati dei tavoli tematici.

 

C’è una grossa differenza tra un impulso e un progetto, Jonathan Franzen

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *