SANTA MARIA LA FOSSA BUONI SPESA, RESTYLING E CONTRIBUTI FITTI DI CASA: I PROVVEDIMENTI DELL’ULTIMA ORA.

 

di Peppino PASQUALINO

     Agli inizi di aprile, in piena pandemia, l’esecutivo comunale, con atto deliberativo, approvò l’avviso pubblico relativo alla manifestazione di interesse espressa formalmente dagli esercizi commerciali disposti a fornire prodotti alimentari, e generi di prima necessità, da assegnare ai cittadini di Santa Maria la Fossa attraverso la consegna di buoni spesa. In quei giorni furono tanti quelli trovatisi in difficoltà per i mancati introiti causati dalla disoccupazione generata dallo “spegnimento” di tutte le attività lavorative industriali, artigianali e commerciali.

     La spesa impegnata su specifico capitolo di bilancio si attestò su poco più di ventiseimila euro, da destinare, appunto, alle richieste di buoni spesa. In virtù di un atto convenzionale sottoscritto dall’Ente territoriale e dalle sei ditte commerciali locali resesi disponibili è stato possibile sovvenire alle diverse esigenze. Adesso è tempo di rimborso per le medesime ditte in base al debito fatturato presentato all’Ente comunale.

     Altro provvedimento dirigenziale, questa volta assunto dal settore tecnico guidato dallo stesso Sindaco Arch. Nicolino Federico, è stato quello di individuare sulla piattaforma MEPA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) la ditta che dovrà effettuare il lavoro di sfalcio delle erbacce nelle aree verdi pubbliche e ai bordi stradali di traversa di Via Aldo Moro, Via Bosco e Via Consortile. In pratica durante la stagione primaverile avviene l’esubero della crescita floreale che spesso, specialmente all’altezza delle intersecazioni stradali, impedisce la visibilità agli automobilisti mettendo in serio pericolo la circolazione veicolare e pedonale. La via consortile, tra l’altro, in certi punti sta completamente restringendo la spazio carrabile proprio per la crescita di erbacce ai bordi stradali. Le aree destinate a verde pubblico appaiono tristemente abbandonate a se stesse e spesso vandalizzate dai loro frequentatori. In altre realtà – molto meno miopi dal punto di vista amministrativo – la pulizia e la cura degli spazi verdi sono affidati a ditte commerciali locali e aziende, che si rendono disponibili, in cambio della loro pubblicità sul luogo stesso a mezzo cartellonistica creata e installata a proprie spese (ndr).

     Con atto dirigenziale dell’area amministrativa, invece, è stato approvato l’elenco provvisorio dei beneficiari del contributo come sostegno al fitto di casa, di cui alla Delibera di Giunta Regionale per l’anno in corso e riferito alla situazione reddituale dei cittadini relativa all’anno 2018. Nello stesso provvedimento è stato dato atto anche dell’approvazione dell’elenco provvisorio degli esclusi da tale contributo per mancanza dei requisiti previsti dalla normativa in materia. Con atto successivo, trascorsi i tempi burocratici per gli eventuali ricorsi o rettifiche documentali, si provvederà all’approvazione della graduatoria definitiva degli aventi diritto, ai quali sarà destinata la contribuzione sempre in base ai trasferimenti dei fondi regionali destinati al Comune di Santa Maria la Fossa.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *