Santa Maria La Fossa (Ce) – Il sindaco Papa alla trasmissione televisiva ‘Bellitalia’ di RAI 3, sabato 28 aprile alle ore 12,30.

papa_fascia_tricolore

Santa Maria La Fossa – La trasmissione televisiva ‘Bellitalia’ della
Rai Regionale, ha fatto tappa anche a Santa Maria La Fossa, trovandosi
in zona, a seguito del rogo che ha visto coinvolto il sito di
‘ecoballe’ in tenimento di Bellona.
Intervistato da uno dei reporter della trasmissione televisiva su se
sia ‘conveniente’ fare il Sindaco in un paese letteralmente invaso
dalle discariche, Antonio Papa ha risposto: “Si fa il sindaco di un
paese innanzitutto per un dovere civico ed in modo particolare per
senso di responsabilità verso la propria comunità e per
l’attaccamento e l’amore viscerale che si ha per la terra dove
si è nati e si vive”. Ma soprattutto, ha sottolineato, che da quando
lui è Sindaco di Santa Maria La Fossa neppure un sacchetto di
immondizia è stato sversato nelle discariche del territorio fossataro.
A margine dell’intervista, a microfono spento, il Sindaco ha
dichiarato che l’Amministrazione da lui diretta si opporrà a qualsiasi
installazione di impianti per il trattamento dei rifiuti anche se
dovesse ipotizzare l’installazione sui territori limitrofi. Ha di
nuovo ribadito il Sindaco che “nella vita ognuno di noi fa delle
scelte, tra le tante che si fanno, c’è anche quella di chi sceglie
tra il viv
ere il momento effimero del presente e chi invece guarda al futuro”.
‘Bellitalia’ è una rubrica della Rai Regionale dedicata ai beni
culturali, nell’accezione più ampia del termine. Si occupa infatti
di musei e di restauri, ma anche di paesaggio, di centri urbani, di
tradizioni, personaggi e curiosità collegati in qualche maniera alla
storia e alla cultura del nostro Paese. La trasmissione con
l’intervista al sindaco Antonio Papa andrà in onda alle ore 12,30 di
sabato 28 aprile su RAI3.

 

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *