SANTA MARIA LA FOSSA: TUTTI IN PIAZZA IL 10 APRILE: PUBBLICO DIBATTITO

Prof. Raffaele Raimondo

cronista free lance

Via A.Diaz, 33

81046 GRAZZANISE (Caserta)

tel 0823-96.42.12340-500.67.64

e-mail: raffaeleraimondo1@virgilio.it                                     COMUNICATO-STAMPA dell’8 aprile 2011

                                                           “CO.RE.ri” e “Terra Pulita” mobilitano amministratori locali e cittadini

SANTA MARIA LA FOSSA: TUTTI IN PIAZZA IL 10 APRILE: PUBBLICO DIBATTITO

                                                    Obiettivi dichiarati la “combustione zero” ed il “riciclo totale”                              

SANTA MARIA LA FOSSA (Raffaele Raimondo) – Domenica 10 aprile, alle ore 17, in Piazza Europa, nel cuore pulsante della “cittadella della monnezza” dibattito pubblico sul tema “Dall’emergenza rifiuti ai rifiuti come risorsa”, cioè il meglio della visione operativa che si finora è concepibile su quel ciclo integrato di cui tutte le recenti leggi parlano e che si vede soltanto in qualche sparuta realtà del casertano. E se non fosse chiaro il titolo, ancor più marcato appare il sottotitolo: “Combustione zero – Riciclo totale – La filiera dell’organico – La filiera dei materiali”.

A lanciare l’iniziativa il Coordinamento regionale rifiuti (CO.RE.ri) della Campania ed il Comitato civico fossataro Terra Pulita. Sono invitati tutti a partecipare: amministratori e cittadini di ogni età dei Comuni del Basso…ed oltre, in base al principio -apertamente ribadito dagli organizzatori- secondo il quale “La partecipazione è un diritto. Il dovere è capire come migliorare il futuro”. Mica è poco?! Anzi, in queste due frasi v’è l’autentica linfa della democrazia. Sulla sponda opposta, infatti, troviamo, orgia del potere, speculazione economica, corruzione, debacle istituzionale, antiStato, violenza, oltraggio all’ambiente, rovina della salute di persone, animali e piante. Si tratta, allora, di riprendere una lotta senza quartiere contro tutte queste degenerazioni sorelle. E farlo con rinnovata fiducia, con coraggio, sapendo peraltro che altre direzioni portano a vicoli ciechi.

Per il dibattito del 10 aprile a Santa Maria la Fossa sono dunque previsti gli interventi del CO.RE.ri, dei volontari di Terra Pulita capitanati dalla lucida Teresa Campolattano, dei Comitato civici “Terra Amica” e “Campania Felix”, ma anche delle Amministrazioni municipali e di ogni cittadino che vorrà prendere la parola. Tutto alla luce del sole, tutto sul filo di ragionamenti magari diversi, ma convergenti su un solo grande interesse collettivo comunemente chiamato “bene comune”. E così si comprende anche il senso profondo dell’affermazione con cui gli organizzatori rinforzano la loro sollecitazione alla gente: “Nessuno può cancellare la vostra possibilità di scegliere soluzioni senza dibattito. Ma noi vi invitiamo a conoscere le esperienze di altri territori, per comprendere se è necessario cambiare le proprie scelte”. Ferma, su questo preciso versante, la dichiarazione della presidente Campolattano: “L’obiettivo principale e riuscire a smuovere le coscienze, far capire a tutti, e soprattutto ai politici, che non possono fare più quello che vogliono, perché vigileremo sul territorio. Vogliamo dire ‘basta al degrado, all’emergenza, alle discariche, alle falsità!’. E’ tempo di difendere la nostra terra da progetti scellerati che portano soltanto morte e distruzione. Sono 17 anni che il nostro territorio ospita discariche che sono servite solo per arricchire chi di dovere e far ammalare la gente e, intanto, ogniqualvolta ritorna l’emergenza, noi ce ne ritroviamo  una nuova… Quindi, senza troppe chiacchiere, diciamo solo due parole ‘Mo’ Basta!!!’ ”. Ebbene, questa la voce della ‘base’, ma quella degli amministratori fossatari, sindaco Papa ed assessore Cepparulo in testa, attualmente impegnatissimi a risolvere la vicenda-Balzana, è quasi sulla stessa lunghezza d’onda. Ed il “quasi” sta a misurar la distanza fra chi legittimamente chiede e chi responsabilmente amministra.

 

La balzana

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *