TAVOLO PERMANENTE DELLE ASSOCIAZIONI : ENZO BOVE CONTRO IL CANDIDATO ISTITUZIONALE DI MOVIMENTO CASERTA IN COMUNE. SINTESI O SPACCATURA ?

Comune-Caserta-bandiere

by GIOVANNA PAOLINO

In questo momento si e’ insediato il Tavolo Permanente delle Associazioni Casertane per discutere chi sia il candidato Sindaco della coalizione.

Fanno parte del Tavolo le seguenti associazioni e i seguenti movimenti.

AGORA’ – CASERTA Kest’è -CASERTA IN COMUNE – CITTA’ FUTURA – COMITATO RIONALE ACQUAVIVA- FUTURIAMO – MOVIMENTO POPOLARE PER CASERTA.
Si tratta adesso di stabilire chi sara’ il candidato Sindaco di questa coalizione che da Movimento Caserta in Comune , costituito da Caserta Keste’ , Movimento Popolare e da Comitato Rionale Acquaviva e’ stato identificato in un professionista casertano , gia’ precedentemente impegnato in ruoli istituzionali nella citta’ di Caserta.
Come gia’ detto, circola con insistenza il nome di Gianfausto Iarrobino, gia’ Presidente del Consiglio COmunale di Caserta nella disciolta amministrazione Del Gaudio.

E se da un lato il gruppo di Movimento Caserta in COmune ha gia’ sottoscritto un accordo nel quale sarebbe stato designato il nome del candidato Sindaco, l’altra parte della coalizione , guidata dall’imprenditore Enzo Bove , non sarebbe disposta ad accettare questa nomination.
Sin dai giorni scorsi Enzo Bove ha ritenuto essere il candidato Sindaco della coalizione .
Fin dall’inizio della sua discesa in campo l’Imprenditore ha affermato che il suo obiettivo era quello di mettersi a capo delle liste civiche casertane.
I legami professionali ed associativi di Enzo Bove sono molteplici e travalicano la rete rappresentata dal Tavolo Permanente delle Associazioni Casertane. Egli stesso e’ apparentato con la famiglia Cuccaro e con la famiglia Funaro.

La scelta del Movimento Caserta in Comune sarebbe ricaduta sull’altro candidato per la maggiore conoscenza della macchina amministrativa che , secondo gli esponenti del Movimento guidato da Ciro Guerriero, mancherebbe ad Enzo Bove per la giovane eta’.

Sta di fatto che , in questo momento, il candidato Sindaco designato dal Tavolo delle Associazioni acquista un rilievo particolare : nella completa paralisi della politica l’operazione potrebbe essere sicuramente attenzionata da quella parte della politica che non e’ riuscita ad inserirsi nella candidature canoniche dei partiti , attualmente completamente spaccati, e che quindi potrebbe inserirsi nel tavolo per arrivare a Palazzo Castropignano.
Enzo Bove vuole fare il Sindaco di Caserta ed ha dietro di lui, come l’altro scheramento delle associazioni che sostengono il candidato di profilo istituzionale, forti cordate di varia natura.
Ci chiediamo : chi vincera’ il duello ? Almeno nel caso delle cosiddette civiche vi sara’ una sintesi condivisa oppure una ennesima spaccatura ?

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *