Terra di Lavoro chiede lo stato di crisi:la CLAAI raccomanda controlli e vigilanza sugli sprechi

 

TRONCO Adelaide

La CLAAI di Caserta appoggia la decisione del presidente della provincia di Caserta di chiedere alla Regione lo stato di crisi per Caserta. “Reclamare a gran voce il sostegno concreto delle istituzioni regionali e statali per questa terra che arranca e rischia di morire sotto i durissimi colpi della crisi mi sembra non solo una urgenza ma anche un dovere per chi rappresenta l’area casertana. – con queste parole la presidente provinciale CLAAI Adelaide Tronco dichiara il proprio sostegno al presidente Zinzi – Con la carica che ricopro incontro tantissime persone e ne raccolgo volontariamente ed involontariamente gli umori e le reazioni: è inevitabile pensare che ottenere un po’ d’ossigeno economico da investire per il futuro di Terra di Lavoro è senza dubbio auspicabile, ma intercetto anche il giustificato timore che i nuovi fondi, se mai dovessero arrivare, non portino i risultati sperati per la sopravvivenza di un territorio provato più degli altri dalla crisi delle imprese e del lavoro. Un appello si leva dalla gente esasperata a cui mi sento di dovermi unire – termina la presidente Tronco –: occhio vigile sui fondi, sui progetti in cui investirli, sulla gestione delle nuove iniziative che devono essere mirate tutti alla produzione di nuovi posti di lavoro, ed attenzione alle emorragie ed agli sprechi … questa terra non può consentirsene altri”.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *