TRENTOLA DUCENTA DIVENTA COMUNE “CARDIOPROTETTO” GRAZIE AL PROGETTO “UNA MANO SUL CUORE” PROMOSSO DAL JAMBO

Trentola Ducenta diventa comune “Cardioprotetto” grazie al progetto “Una mano sul cuore”, promosso dal “Jambo”, che sarà presentato ufficialmente mercoledì 6 giugno 2018, alle ore 15:00, presso la sala conferenze del Centro Commerciale.

Ogni anno in Italia circa 70.000 persone sono vittime di un arresto cardiaco improvviso, un terzo dei quali si verifica in luoghi pubblici.

Un’emergenza che è diventata statisticamente rilevante ed allarmante a livello sociale. Spesso le persone vengono colpite nel quotidiano compimento delle loro attività, indipendentemente dall’esistenza o meno di patologie cardiovascolari note. In quegl’interminabili minuti, in cui si assottiglia fortemente il confine tra la vita e la morte, può diventare decisiva un’azione “salvavita” estremamente rapida ed efficace attraverso due semplici manovre: la pratica della rianimazione cardiopolmonare e l’utilizzo del defibrillatore, che è un apparecchio semplice e sicuro.

Alla luce di questa considerazione – dichiara Salvatore Scarpa, amministratore unico del “Jambo” – il nostro Centro Commerciale, per garantire la sicurezza di visitatori e lavoratori, già da tempo è “Cardioprotetto” nel senso che ha defibrillatori dislocati in più punti e dispone di personale qualificato. Un’esperienza estremamente positiva la nostra che attraverso il progetto “Una mano sul cuore” estendiamo all’intero territorio di Trentola Ducenta”.

Il progetto, che pone al centro la sicurezza e il benessere dei cittadini di Trentola Ducenta, in sostanza finanzia il Comune affinchè si attrezzi, sia tecnologicamente che professionalmente, per fronteggiare direttamente le emergenze cardiologiche come l’infarto e l’arresto cardiaco. Con il contributo del Jambo, infatti, verrà istituita una squadra comunale di pronto intervento cardiologico, composta da vigili urbani adeguatamente formati mediante un corso BLSD (Basic Life Support and Defibrillator) che li abilita a praticare tecniche di rianimazione cardio polmonare, disostruzione delle vie aeree in ambito pediatrico e su soggetti adulti, e al corretto utilizzo del defibrillatore.

La squadra sarà dotata di uno zaino salvavita, contenente un defibrillatore ed altri accessori utili.

Alla presentazione del progetto interverranno: i responsabili del Comune di Trentola Ducenta e del Centro Commerciale “Jambo”, esperti, formatori e professionisti del mondo della sanità; è prevista inoltre una dimostrazione simulata delle manovre BLSD e del corretto uso del defibrillatore. La presentazione si concluderà con la consegna dei kit “salvavita” al Comune di Trentola Ducenta.

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *