UN ACCALORATO DE LUCA BACCHETTA I POLITICI CASERTANI ALLA REGGIA DI CASERTA.

vincenzo-de-luca

di Giuseppe Chierchia

Nell’organizzare il convegno “Turismo e agroalimentare: assets strategici di Terra di Lavoro” i politici provinciali non si aspettavano certo di ospitare un De Luca polemico che accalora i convenuti con un intervento ricco di patos, ma dai contenuti, in parte, diretti a quella classe politica che non sa valorizzare, a detta del presidente della Regione Campania, ciò che “fortuitamente” ha ereditato dalla storia.
“Se volete vengo io a mettere delle lampade storiche, a pensare un progetto di illuminazione che faccia da degna presentazione a questo stupendo tesoro che avete, ormai sono un esperto…”.
Così il Presidente De Luca, bacchetta i politici Casertani intervenendo al convegno organizzato presso la cappella Palatina della Reggia di Caserta dall’amministrazione provinciale.
Dinnanzi agli sguardi sconcertati dei presenti cerca poi di minimizzare: “Quando ero a Salerno dicevo spesso, vorrei avere qui un decimo di Palazzo Reale di Caserta, anche un angolino sarebbe una ricchezza turistica da sfruttare con enormi ricadute”.
Ma poi rincara la dose: “Quando esco a Caserta sud e percorro il Vialone Carlo III mi viene qualcosa dentro. Mi intossico per il degrado, gli ambulanti che ti fermano ogni due minuti, non ha importanza se siano di Caserta, Salerno o del Marocco, ma è così difficile mandarli via e dare decoro a uno dei posti più belli d’Italia.
E la piazza antistante, la zona circostante. Non è possibile che resti così abbandonata, dovete fare qualcosa e io vi aiuto a farlo. Quella meravigliosa piazza è una zozzeria».
Parole glaciali ed insindacabili quelle proferite da De Luca alla presenza di un parterre di primissimo livello ha visto l’introduzione di Lucia Esposito per l’Università Federico II di Napoli, gli interventi di Vincenzo Schiavo, presidente nazionale ONGC Giovani imprenditori, del pluripremiato Franco Pepe (titolare della Pizzeria Grani in Pepe di Caiazzo ndr),del dirigente Asl Luigi Enzo D’Amore, del presidente della Provincia Angelo Di Costanzo.
Sono intervenuti, inoltre, l’ex ministro per le Politiche comunitarie Giorgio La Malfa, i consigliere del ministro all’agricoltura Martina Corrado Martinangelo, il presidente della commissione Ambiente della Regione Campania Gennaro Oliviero, la deputata Camilla Sgambato e l’eurodeputato Nicola Caputo, componente della commissione Agricoltura al Parlamento Europeo. La chiusura era affidata al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Mattia Branco

Ho diretto,ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Attualmente conduco uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *