Un’estate tra stagioni che ripartono e teatri che minacciano la chiusura. E il Governo che fa?

Un’estate tra stagioni che ripartono e teatri che minacciano la chiusura. E il Governo che fa?La lenta e limitata ripresa dello spettacolo dal vivo ha fatto sì che la stagione estiva sia partita in ritardo e con molte difficoltà, ma il Teatro cerca di sopravvivere.
Molte difficoltà organizzative ed enormi il lavoro di produzioni, comunicazione e uffici stampa, e alcuni festival e spazi estivi sono riusciti a mettere su una stagione che si protrarrà, Covid19 potrebbe, per tutto settembre.
Intanto, per alcuni grandi teatri italiani, come l’Eliseo e la Sistina, si teme la chiusura … ma sarà davvero così?
Tutti i teatri, soprattutto quelli privati, sono a rischio, ma alcuni suscitano gran clamore.
Nel frattempo il ministro Franceschini ignora i teatri con meno di 300 posti.
Salviamo il Teatro!
 Il Teatro Sistina a rischio chiusura! Massimo Romeo Piparo riconsegna le chiavi del Teatro Sistina. Il mistero dell’estate 2020!
Al momento, quello che sembra certo è che il gestore ha restituito le chiavi alla proprietà, ponendo fine alla propria gestione. Magari Piparo semplicemente intende proseguire con le sue produzioni rinunciando alla direzione artistica senza sobbarcarsi l’onere della gestione del teatro. Oppure siamo di fronte ad una strategia politico-economica?
Venere e Adone – La recensione – Silvano Toti Globe TheaterIn scena si compie il duello dialettico tra l’amore, la passione e il desiderio incarnati da Venere e l’orgoglio e la resistenza di Adone che disprezza l’amore.Un confronto strenuo, di botte e risposte, con Venere che incalza Adone che ogni volta si ritrae. Questa caccia all’amore e fuga dall’amore vengono rappresentati in scena in maniera molto fisica grazie ai movimenti dei due protagonisti, in una continua tensione dinamica esasperata dal roteare di una gabbia centrale di cui tra poco si parlerà.Festival AltraScena Piombino. Dal 5 all’11 agosto. Direzione artistica Montanari / Bardani.
L’arte e la cultura sono i grandi protagonisti della prima edizione dell ‘Altra Scena Piombino Festival. Dal 5 all’11 Agosto il Porticciolo di Marina sarà la cornice d’eccezione di un festival multidisciplinare patrocinato e finanziato dall’Amministrazione Comunale di Piombino, ideato, realizzato e realizzato da Altra Scena con la direzione artistica di Francesco Montanari e Alessandro Bardani.
 PREMI E FESTIVAL CHIUSO IL MAGNA GRECIA: OLTRE 100 OSPITI, 80 MGA ASSEGNATI E 3.000 PARTECIPANTICastellaneta, 4 agosto 2020 –  Sono stati oltre 100 i personaggi dello spettacolo, delle istituzioni, del giornalismo, dell’imprenditoria e della cultura italiana intervenuti nelle 17 serate della 23ma edizione del Magna Grecia Awards & Fest, annunciato dedicato a Nadia Toffa, svoltosi tra l’ex Distilleria Cassano e il teatro Rossini di Gioia del Colle (BA), il profumo del convento di San Francesco a Castellaneta (TA), con una tappa anche a Mottola (TA) a Casa Isabella.Silvano Toti Globe Theatre di Roma – La stagione 2020/2021
Dopo il forzato distanziamento del blocco sociale, finalmente siamo in grado di comunicare i dati di apertura che sarà il 29 luglio. L’obiettivo è quello di confermare agli spettatori un appuntamento di incontro e la condivisione che è diventato consuetudine dell’estate a Roma. Il nostro intento sarà quello di offrire una serie di spettacoli coerenti con la programmazione che ha distinto il teatro, cercando per quanto possibile di non penalizzare la ricchezza numerica degli interpreti, senza trascurare uno sguardo alla formazione e alla didattica.La grande novità di oggi è la collaborazione con un partner naturale per collocazione ed eccellenza, l’Accademia Nazionale d’arte drammatica “Silvio d’Amico”.UTR. L’ultimo decreto del Ministro Franceschini ignora i Teatri con meno di 300 posti ei giovani
UTR. Il decreto del Ministro Franceschini è datato 10 luglio e riferito al teatrale, escludendo i Teatri con meno di 300 posti, ha inventato due nuovi insiemi per la categoria: quello delle vendite di tè sotto i 300 posti e quello sopra.
L’UTR – Unione Teatri di Roma – che riunisce 47 teatri, ovvero la maggior parte dei Teatri privati ​​della Capitale, ritiene scandalosa questa esclusione che evidentemente nasce dal bilancio, di soli 10 milioni, stanziato per i Teatri privati ​​in tutta Italia. Da qui, la decisione di escludere tutti gli appartenenti all’insieme sfortunato dei teatri sotto i 300 posti. 

Mattia Branco

Ho diretto, ho collaborato e collaboro con periodici locali e riviste professionali. Ho condotto per nove anni uno spazio televisivo nel programma "Anja Show".

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *